Film sulle assicurazioni: le pellicole che un assicuratore dovrebbe conoscere

Fight Club

Il mondo delle assicurazioni è molto conosciuto non solo dagli automobilisti che stipulano polizze assicurative per le proprie auto, ma anche da tutti coloro che stipulano polizze assicurative, ad esempio, sulla vita o prima di effettuare un viaggio. Le assicurazioni sono spesso anche oggetto di molte pellicole cinematografiche: magari non rappresentano l’elemento principale del film ma, anche solo per qualche verso, possono influenzare od interessare in qualche modo la vita di uno dei protagonisti di quella data storia. Per questo, oltre che al grande pubblico, anche a coloro che fanno di lavoro gli agenti assicurativi può essere consigliata la visione di questi film per prendere qualche utile spunto di riflessione.

I film sulle assicurazioni

Il primo film che ha come protagonista un funzionario di una compagnia di assicurazioni è “A proposito di Schmidt”, diretto da Alexander Pain.

In questo film, ad interpretare Warren Schmidt è Jack Nicholson: la trama ruota intorno ad un agente assicurativo che, dopo anni di lavoro, si ritrova in pensione.

Quindi si ritrova a dover affrontare un brusco cambiamento nelle sue abitudini e nella sua vita dopo aver terminato di lavorare.

Avendo più tempo libero e meno incombenze lavorative, Schmidt ha più tempo per pensare a se stesso e per rivedere la sua storia personale.

In chiave più divertente è la commedia che ha sempre come protagonista un funzionario assicurativo: si tratta del film del 2012 diretto da Miguel Arteta, “Benvenuti a Cedar rapids”.

La trama ruota intorno al protagonista, un imbranato agente assicurativo, trovatosi a sostituire un collega scomparso in un convegno per decretare il miglior venditore al quale verrà assegnato il premio Due Diamanti.

Uno dei film più famosi degli anni ’90, con protagonista un agente assicurativo, è Fight Club del 1999, diretto da David Fincher e tratto da un romanzo di Chuck Palahniuk.

Il protagonista è, appunto, un agente assicurativo di una casa automobilistica molto nota che si vede implicato nella creazione del Fight Club, un club di lotte clandestine fra i vari membri. Il film vede protagonisti attori di eccellenza del calibro di Brad Pitt, Edward Norton e Helena Bonham Carter.

Gli altri film da vedere

Tratto da un altro romanzo, questa volta di Stephen Amidon, è il film di Paolo Virzì del 2014, “Il capitale umano” (tratto appunto dal romanzo “Human Capital”).

In questo film non si parla meramente del mondo delle assicurazioni, ma viene ripreso un concetto utilizzato nell’ambito delle assicurazioni sulla vita, cioè quello del capitale umano. Per capitale umano si indica proprio quel parametro che viene utilizzato quando si devono stabilire i rimborsi in caso di morte.

Ancora, ripreso da un romanzo di John Grisham è “L’uomo della pioggia” di Francis Ford Coppola, del 1997. Anche in questo caso il tema dell’assicurazione viene trattato “di striscio”, poiché nel film i protagonisti, avvocati, decidono appunto di sfidare una delle più grandi società assicurative americane.

Infine, nel film del 2002 “John Q”, diretto da Nick Cassavetes e con protagonista Denzel Washington, un padre deve fare i conti con la grave malattia del figlio e con la necessità, per poterne sostenere le cure, di pagare un’assicurazione molto alta che non può permettersi.

Proprio per questo motivo, il padre del ragazzo decide di prendere in ostaggio tutti coloro che si trovano nell’ospedale in cui è in cura suo figlio, generando scompiglio e paura.

Fonte

Be the first to comment on "Film sulle assicurazioni: le pellicole che un assicuratore dovrebbe conoscere"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.