Harry Potter: tutti i segreti e le curiosità della serie di film prodotti da David Heyman

Harry Potter: tutti i segreti e le curiosità della serie di film prodotti da David Heyman

La maratona di Harry Potter messa a disposizione di spettatori e utenti in un momento particolarmente difficile, segnato dall’emergenza Coronavirus, ha sicuramente acceso gli animi di molti, che sono sempre stati fan della serie di film prodotti da David Heyman o si scoprono, per la prima volta, interessati a questi prodotti cinematografici e televisivi di grande livello e successo. La serie di otto titoli principali diretta da David Heyman, che vede come protagonisti Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson nel ruolo di Harry, Ron ed Hermione, ha dimostrato – negli anni – di strutturarsi su una serie di curiosità, segreti e spoiler che collegano l’intera trama e che la arricchiscono di elementi di grande valore. Ma quali sono tutti i segreti e le curiosità della serie di film prodotti da David Hayman e basati sulla saga letteraria di J. K. Rowling?

I film di Harry Potter presenti all’interno della serie prodotta da David Heyman

Prima di prendere in considerazione curiosità, segreti e spoiler che fanno parte della lunga e complessa trama di Harry Potter, vale la pena strutturare meglio il discorso attraverso una disposizione cronologica di tutti gli otto lungometraggi diretti da David Heyman, e basati sull’omonima e celebre saga letteraria di J. K. Rowling. I film di Harry Potter sono i seguenti:

  • Harry Potter e la pietra filosofale (2001)
  • Harry Potter e la camera dei segreti (2002)
  • Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2004)
  • Harry Potter e il calice di fuoco (2005)
  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007)
  • Harry Potter e il principe mezzosangue (2009)
  • Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010)
  • Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 (2011)

A questi film si aggiungono, naturalmente, degli spin-off che arricchiscono la serie di lungometraggi di elementi storici e culturali, e che ne conferiscono un valore ulteriore. La Warner Bros ha confermato, nel 2013, che J. K. Rowling era al lavoro per la realizzazione della storia di quello che sarà, poi, Gli animali fantastici: dove trovarli. La trama dello pseudobiblium fantasy scritto dalla Rowling è ambientata 70 anni prima della storia di Harry Potter, e si strutturerà attraverso una saga di cinque film: per ora, ad essere stati realizzati ne sono due, Animali fantastici e dove trovarli e Animali Fantastici – I Crimini di Grindelwald. 

Le curiosità presenti nella serie di film di Harry Potter

La serie di film su Harry Potter e diretta da David Heyman presenta una serie di curiosità che tendono ad arricchire la trama, offrendo elementi di rilievo o che potrebbero, ad un primo sguardo, essere ignorati e oggetto di una successiva indagine che porti ad approfondire la loro esistenza. Le curiosità sono di un numero incredibilmente elevato, tale da non permettere di raccogliere tutte. Tuttavia, tra le migliori curiosità presenti nella saga di Harry Potter ci sono le seguenti:

  • Il Quidditch, sport presente all’interno dei film su Harry Potter, è il più popolare sport presente tra i maghi e le streghe d’Europa. Lo stesso sport, negli Stati Uniti, prende il nome di Quodpot;
  • La linea 7½ della King’s Cross Station non è casuale: si tratta del punto di partenza per un treno a lunga distanza che raccoglie soltanto i maghi e le streghe di tutta Europa;
  • Voldemort muore all’età di 71 anni. Tom Orvoloson Riddle, il principale antagonista della serie letteraria di Harry Potter muore durante la battaglia di Hogwarts: era nato il 31 dicembre 1926;
  • Come è facilmente intuibile, i nomi dei figli di Harry Potter caratterizzano una dedica ai personali più celebri della saga: si tratta di James Sirus, Albus Severus e Lily Luna;
  • I due gemelli George e Fred Weasley sono nati il 1 Aprile; George ha sposato Angelina Johnson, e i due hanno avuto due figli: Fred e Roxanne;
  • La scuola di Hogwarts ha un motto latino, “Draco dormiens nunquam titillandus”, che tradotto in italiano è è “Mai solleticare un drago addormentato.”;
  • La scrittrice J. K. Rowling ha fatto “nascere” Harry Potter nel suo stesso giorno: il 31 luglio;
  • In “Harry Potter e il calice di fuoco“, in una scena che si svolge all’interno dell’ufficio di Silente, c’è una chiara allusione a “Harry Potter e i doni della morte”. Il Preside della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts afferma, infatti: “Vedi Harry io ho cercato e cercato qualcosa, qualche piccolo dettaglio. Qualcosa che avrei potuto trascurare, qualcosa che spiegherebbe il motivo per cui queste cose terribili sono accadute. Ogni volta che mi avvicino a una risposta che scivola via, è esasperante. “
  • Tre personaggi della serie si ispirano a delle persone realmente esistite: si tratta di Thomas Riddle, William McGonagall, ed Elizabeth Moodie, le cui lapidi sono presenti Greyfriars Kirk a Edimburgo.
  • Il numero, composto da Arthur Wesley nella cabina telefonica e che lo porterà al Ministero della Magia con Harry è 6-2-4-4-2. Le lettere corrispondenti ai numeri creano una parola: “magia”;
  • La professoressa Umbridge è stata definita, dal maestro del terrone Stephen King, come la migliore cattiva immaginaria che sia stata pensata dai tempi di Hannibal Lecter;
  • Silente, da giovane, era innamorato di Gellert Grindelwald, prima che questi diventasse il più potente e pericoloso mago di magia nera;
  • La saga di Harry Potter doveva concludersi con la parola “cicatrice”;

Segreti e spoiler presenti in Harry Potter

Al di là di tutte le curiosità che sono state precedentemente citate, in Harry Potter sono presenti anche numerosi segreti e spoiler, che fanno da collegamento tra i diversi capitoli della saga di grande successo. Si tratta dei seguenti:

  • Harry e Ron, scherzando a proposito del premio vinto da Tom Riddle, affermano che ciò è accaduto perchè Tom ha ucciso Mirtilla Malcontenta; soltanto col tempo si scoprirà che Voldemort ha ucciso la bambina, controllando il Basilisco che l’ha portata alla morte;
  • Durante una partita a Quidditch, Ginny Weasley sottrae a Cho (prima fidanzata di Harry Potter) il Boccino d’oro, che simboleggia il cuore di Harry e che anticipa la storia d’amore tra i due;
  • L’interrogativo di Severus Piton,  “Cosa ottengo se verso radice di asfodelo in polvere in un infuso di artemisia?”, rivela la connessione tra lui e Lily Potter. L’asfodelo, infatti, è una liliacea – Lily – e si associa al concetto di morte e lutto. Tradotto, il termine sembrerebbe suggerire: “Sono addolorato dalla morte di Lily”;
  • I numeri, nella saga, non sono assolutamente casuali: il 3 rappresenta la forza e tre, in effetti, sono i protagonisti; il 13 è associato alla morte, mentre il 7 è preponderante: sette sono i libri, i fratelli Weasley, i passaggi segreti ad Hogwarts, gli Horcrux creati da Voldemort, il numero di giocatori in una partita di Quidditch e i galeoni che servono ad acquistare la bacchetta di Harry;

 

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.