Ricambi auto sul web, comincia la rivoluzione

ricambi auto

Il mercato italiano del ricambio tocca picchi impressionanti, questo senza considerare le sempre più diffuse realtà online che stanno trasformando radicalmente le abitudini degli italiani.

Stiamo parlando di un mercato, focalizzato sull’attività di AsConAuto, che arriva al valore di ben 18 miliardi di euro, una cifra incredibile legata ai pezzi di ricambio, pneumatici compresi, che si inseriscono nel sistema delle riparazioni e dei ricambi.

A quanto pare, l’arte di riparare i propri mezzi è sempre più diffusa e la sostituzione dell’intero prodotto diventa sempre più rara, sia in ottica economica che ecologica.

I dati registrati non tengono però conto di realtà come Ricambialo, sito web dedicato alla vendita di ricambi per auto, moto e bici, oltre che componenti elettroniche generiche utili per le riparazioni dei sistemi elettrici dei nostri mezzi.

Il mercato dei ricambi online è infatti in continua crescita e destinato a diventare lo standard della rivendita di pezzi di ricambio per mezzi vari.

Le parole degli esperti

Secondo l’AsConAuto:

«Il ricambio originale può agire come collante tra case, dealer e mercato perché qualità, sicurezza e garanzia che derivano dall’utilizzare il ricambio originale si fanno apprezzare e sono garanzia di sviluppo.

Il successo del business associativo offerto ai nostri soci concessionari così da supportare un lavoro, sempre più complesso e che si svolge in un mercato globale in mutazione permanente, è confermato dai risultati economici di AsConAuto del primo semestre dell’anno che mantiene un livello di crescita a 2 cifre: +14,15 per cento rispetto al 2017 e supera nel 2018 oltre 317 milioni di euro di volume d’affari».

Parole che dimostrano come, anche nel settore auto principale, legato a concessionarie e pezzi ufficiali il ricambio sia diventato un trend inarrestabile.

Nel particolare però, il web offre una vasta gamma di prodotti compatibili e molto più economici di quello che ci viene offerto dalle concessionarie.

Una situazione che sembra destinata a vedere il mercato degli ecommerce surclassare quello classico.

Un modo nuovo di intendere i propri mezzi

All’interno di un periodo delicato come quello attuale, la riduzione degli sprechi e il ritorno alla riparazione e al ricambio, sembrano una reazione naturale a un periodo di consumismo eccessivo dove, le compagnie, non hanno fatto altro che spingere la vendita del nuovo, scoraggiando da ogni tipo di ricambio e riparazione.

La vera rivoluzione però si muove sul web e non nelle concessionarie.

È proprio il mercato online che offre, a prezzi economici, ogni tipo di pezzo che possa servire per far tornare i nostri mezzi a funzionare correttamente.

A quel punto, il vero costo, rimane solo una mano d’opera valida, oltre ad eventuali certificazioni per riparazioni e modifiche importanti.

Di sicuro, la parola d’ordine del settore auto 2020, sarò proprio ricambio, e vogliamo aggiungere: pezzi di ricambio online!

Be the first to comment on "Ricambi auto sul web, comincia la rivoluzione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.