Articoli

L'altro cinema Extra (in concorso) - Con Artist

Con Artist - Michael Sládek
L'altro cinema Extra (in concorso)

L'illusionista del Business

Con Artist, ovvero "l'illusionista di un'arte in commercio". Questo titolo, in vetta alla sezione Extra per qualitĂ  ed originalitĂ , è il ritratto/documentario che Michael Sládek fa dell'artista mecenate Mark Kostabi. Il regista ci porta dunque nel mondo di Kostabi, eccentrico pioniere statunitense di fama internazionale le cui opere vantano un mercato floridissimo. Ma cosa ha di particolare tale Kostabi per meritare spazio e ulteriore fama attraverso un documentario a lui dedicato? La risposta risiede nella forza che sprigiona questo personaggio giullaresco. Il mercante d'affari che con due cubetti di ghiaccio ed un giaccone in pelle sarebbe in grado di rigirare la veritĂ  persino agli esquimesi. Un perfetto suddito del verbo, tra manipolazione e controcultura progressista (e mediatica).

Scopriamo subito che Kostabi è un artista del tutto particolare: per sua stessa ammissione, delle quasi mille tele che realizza ogni anno nessuna è creata da lui. Proprio nessuna! Lui di fatti si limita a firmare i quadri realizzati dagli uomini della sua factory, dai suoi "artigiani", come ama definirli, e null'altro. Un Padrino teatrale che attirĂ  a sè tutte le questioni commerciali; estraneo al contrario al processo realizzativo, e ci tiene a sottolinearlo. Anzi ha fatto di questa controtendenza il suo punto di forza. D'altronde Kostabi si dichiara artista che vende e che attira attenzione; che provoca come i grandi del passato (Pollock, Picasso), che "fa business". Migliaia di persone ogni anno acquistano le sue opere consapevoli che quelle stesse abbiano un valore circostanziale e non del tutto appurato.

Il documentario, è ben girato, pungente, stravagante. La figura di Mark Kostabi è messa in scena con equilibrio, chiamando in causa sia detrattori, sia personaggi pronti a spendere parole d'elogio. Musica copia/incolla frizzante allacciata a certe facce, certi quadri, certe situation. Montaggio scaltro a muoversi dai ricordi d'infanzia di Mark fino alla crescita artistica sviluppata nei sobborghi chic di New York. Michael Sládek non sbaglia niente, e confeziona per le proiezioni collaterali, un prodotto di assoluto gradimento.

post scriptum: finito il documentario sono intervenuti il regista e Kostabi in persona. Quest'ultimo ha inscenato un vero e proprio show, mostrando dal vivo il suo ampio repertorio televisivo (infatti tutt'ora negli States presenta una trasmissione molto seguita e criticata).

Riccardo Iannaccone