I 5 migliori film horror di fantascienza. La top 5 film che meglio hanno saputo fondere i generi

Stephen King, La cosa, the mist, cloverfield

Il connubio horror fantascienza potrebbe sembrare un qualcosa di azzardato, data la distanza tra i due generi. Il primo infatti mira alla suspense, il secondo invece ha come obiettivo stupire lo spettatore proiettandolo in un futuro pieno di sorprese. L’unione di questi generi, apparentemente molto lontani, risulterebbe essere una scommessa priva di certezze. Ma tutto ciò passa in secondo piano nel momento in cui la cinepresa finisce nelle mani di registi sapienti e veri e propri maestri del genere. In questa top 5 infatti mostreremo i 5 film che hanno saputo trasmettere, attraverso l‘horror e il sci-fi, il massimo dell’esperienza visiva.

5. Terminator

Seppur si tratti più di un thriller che di un vero e proprio horror, questo film entra di diritto in questa classifica, data la mole di scene ansiogene che lo compongono. James Cameron ha fatto un lavoro stupendo, dirigendo un film in cui un cyborg proveniente dal futuro insegue incessantemente una ragazza che sarà la madre del futuro leader di un gruppo di uomini che si ribella alle macchine.

Si presenta quindi Terminator innanzitutto come una pellicola incentrata sui pericoli dello sviluppo dell’intelligenza artificiale senziente. Ma anche come un prodotto che rabbrividisce attraverso la sua fitta trama a un ritmo vertiginoso.

4. Cloverfield

Gli amici d’infanzia Matt Reeves e JJ Abrams mettono insieme la testa per cucinare questa gemma su un mostro gigante che attacca New York.

I personaggi inizialmente stanno filmando ciò che accade durante la notte perché stanno organizzando una festa d’addio per il loro amico che si mette in viaggio d’affari in Giappone (un cenno al genere che ha origine da qui). Le riprese continuano mentre attraversano le strade della città, cercando disperatamente di sopravvivere all’assalto di “Clover“. JJ Abrams e Matt Reeves generano un prodotto innovativo dal punto di vista registico e impongono questa pellicola nella storia del cinema horror monster.

3. The Mist

Nell’adattamento cinematografico di Frank Darabont del romanzo di Stephen King, una fitta nebbia scende su una piccola città e si rivela popolata da bestie assetate di sangue in stile Lovecraft.

Thomas Jane interpreta un uomo nascosto in un supermercato con suo figlio, complottando di uscire allo scoperto e tornare a casa per vedere se sua moglie sta bene. È un film incredibilmente oscuro, con alcuni colpi di scena strazianti lungo la strada.

2. La Cosa

Questo remake di The Thing from Another World è stata la terza di cinque collaborazioni tra il regista John Carpenter e lo straordinario eroe d’azione degli anni ’80 Kurt Russell. È una storia claustrofobica di scienziati in un avamposto in Antartide che incontrano un alieno che riesce a imitare qualsiasi forma di vita. In poco tempo, i membri dell’avamposto non sapranno più di chi potranno fidarsi.

Carpenter ha sostituito la maggior parte della colonna sonora di Ennio Morricone con i suoi soliti sintetizzatori. Anche se sarebbe stato interessante ascoltare la colonna sonora originale di Morricone, i sintetizzatori funzionano sempre bene con il caratteristico stile cinematografico di Carpenter.

1. Alien

Solitudine, ansia, paura, nessuna via di scampo. Tutto questo nel film di Ridley Scott che dirige un prodotto immortale. Nessuno può sentirti urlare nello spazio. Ed è proprio questo che rende terribilmente ansiogena la visione di questo horror. La nave Nostromo atterra su un pianeta alieno dopo aver captato un segnale di aiuto. La situazione precipita quando un uovo di alieno si schiude e si attacca ad un membro dell’equipaggio. L’alieno, lo Xenomorfo, riesce a salire e a nascondersi sulla Nostromo, da lì in poi la tenente Ellen Ripley dovrà far fondo a tutto il suo istinto di sopravvivenza.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.