RIFF 2012: Raising Resistance - Bettina Borgfeld e David Bernet

Raising-Resistance

Titolo: Raising Resistance

Sezione: Documentario in Concorso

Sinossi: La produzione mondiale di soia sta distruggendo le piccole popolazioni del Paraguay, in seguito al disboscamento, alle terre espropriate e i pesticidi. C'è però una piccola parte di coltivatori colpiti che non si arrende di fronte all'industria, i Campesinos; inizia così una triste battaglia fra tradizione e futuro scellerato, piccoli pesci contro pesci enormi.

RAISING RESISTANCE_protagonist_farmer_Eichelberger_and_combatants

Probabilmente è raro vedere materialmente la soia sulle nostre tavole, eppure l'80% della produzione alimentare industriale del mondo ne contiene una parte. Non solo alimenti, anche cosmetici e mangimi per animali ne contengono in gran quantità; inoltre la ricerca sui bio-combustibili, che avanza a grandi passi per tentare di spodestare il petrolio, genera ogni anno un netto aumento della richiesta. Ovviamente per soddisfare l'enorme produzione di soia, che annualmente si attesta ben oltre i 200 milioni di tonnellate, c'è bisogno di sterminati appezzamenti di terreno fertile; gran parte dell'intero raccolto annuale proviene dal Paraguay, dove svariati coltivatori senza scrupoli (a maggioranza brasiliana) non hanno pensato due volte ad annientare il bosco per creare nuovi terreni. Bettina Borgfeld e David Bernet si recano proprio in America Latina, in particolare nei distretti di San Pedro e Santa Rosa proprio in Paraguay, a documentare come la grande industria della soia stia distruggendo le piccole popolazioni contadine; i motivi principali sono da ricercare nell'espropriazione delle terre a danno dei piccoli coltivatori, autonomi proprio grazie all'agricoltura, che vengono inoltre avvelenati dai potenti pesticidi usati sulle grandi coltivazioni. Ogni pianta muore, anche nei terreni confinanti, tranne una: la soia geneticamente modificata. Non mancano dunque neppure danni diretti alla salute, ennesimo effetto collaterale di una politica industriale scellerata e ingiusta. La piccola comunità dei Campesinos non ha però voglia di stare a guardare e di scomparire, così ha inizio un difficile e travagliato braccio di ferro con i grandi coltivatori e la polizia locale. La protesta, fondamentalmente pacifica, arriva sino ai palazzi del governo generando fisiologici tafferugli di ordine pubblico, con immancabili botte e arresti. La fine è sospesa nel vuoto, non ci sono risposte o soluzioni, quanto visto basta però a porre l'attenzione su un problema invisibile al mondo nel generale, ma che nel particolare sta annientando vite umane e intere popolazioni. La regia è splendidamente bilanciata, fra parti narrative e di dibattito, ma la parte migliore spetta al reparto fotografia diretto da Börres Weiffenbach; più d'una immagine rappresenta alla perfezione la pura meraviglia della natura, non soltanto con una grande tecnica ma con animo poetico e spirito autentico di scoperta.

RAISING RESISTANCE - Trailer english from Dreamer Joint Venture on Vimeo.

 

Aurelio Vindigni Ricca