71venezia

lineaconfine2

prossimamente

registi

attori

trailer

poster

backstage

bannerrecensionihome2

Prev Next Page:
Il fuoco della vendetta: Out of the Furnace | Scott Cooper
Colpa delle stelle | Josh Boone
Planes 2: Missione antincendio | Roberts Gannaway
Hercules: Il guerriero | Brett Ratner
Dragon Trainer 2 | Dean DeBlois
Chef: La ricetta perfetta | Jon Favreau
Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie | Matt Reeves
Romeo e Giulietta | Don Roy King
22 Jump Street | Phil Lord, Chris Miller
Anarchia: La notte del giudizio | James DeMonaco
Una notte in giallo | Steven Brill
Maicol Jecson | Francesco Calabrese, Enrico Audenino
La madre | Angelo Maresca
Mai così vicini | Rob Reiner
Transformers 4: L'era dell'estinzione | Michael Bay
Le origini del male | John Pogue

lineaconfine2

Avengers PromoArt3_alt_HD

“Quando è venuto a sapere che stavamo cercando un regista per dirigere il film, Joss Whedon si è candidato, mostrando tutto il suo interesse”, racconta Kevin Feige. “Conosco Joss dal 2001 e la prima cosa che gli ho detto è che ‘The Avengers’ doveva essere un film a se stante, che il pubblico potesse gustare senza aver necessariamente visto gli altri film dei supereroi Marvel”. Il produttore continua: “La genialità di Joss Whedon sta nel saper trovare un equilibrio fra tanti elementi importanti, facendo in modo che i personaggi non si perdano mai sullo sfondo dello spettacolo e degli effetti visivi. Volevamo che il film avesse set straordinari e un’azione incredibile, ma il tono e l’umorismo della storia non dovevano risultare sminuiti dalle immagini spettacolari sullo schermo".

"La cosa più elettrizzante è vedere il confronto fra Tony Stark e Steve Rogers o il rapporto fra Tony e Thor o anche il modo in cui Nick Fury decide di gestire questa incredibile situazione. Le dinamiche di questi rapporti dovevano costituire il cuore del film e secondo noi Joss è in grado sia di esplorare la particolare natura dei personaggi che mettere in scena un’azione esplosiva”.

261544-the-avengers-world-premiere

Joss Whedon (“Buffy l’Ammazzavampiri”, “Serenity”) spiega il motivo del suo interesse nei confronti di questo film: “Sono un grande fan della Marvel e di tutto ciò che ha creato negli anni. I suoi film sono educativi, utili e divertenti, ma in realtà la prima volta che ho contattato i produttori per dirigere ‘The Avengers’, ‘Thor’ e ‘Captain America’ non erano ancorastati ultimati. Ricordo di aver pensato: ‘Come faremo ad unire in modo coerente tutti questi ruoli così intensi e diversi fra loro?’ “Non sembra possibile che Iron Man, Hulk, Thor e Captain America possano coesistere, ed è stata proprio questa la sfida che mi ha motivato ad accettare la regia del film”, continua Whedon. “Questi eroi non hanno nulla che fare gli uni con gli altri e difficilmente possono andare d’accordo, ma d’altro canto ognuno di loro ha tanto da dire”.

“Siamo riusciti ad avere i migliori tecnici di cinema disponibili sul mercato, e questo è visibile nei mega film che abbiamo realizzato, che presentano storie avvincenti e personaggi indimenticabili”, dice il produttore Kevin Feige. “Abbiamo ripetuto l’esperienza con ‘The Avengers’: Joss Whedon ha un talento incredibile, e oltre ad aver diretto magistralmente il film, ha saputo sviluppare una storia ed una sceneggiatura avvincenti”.

The-Avengers-European-Premiere-6

L’attore Robert Downey Jr., che interpreta Tony Stark/Iron Man afferma: “A parte il casting, la Marvel è maestra nell’individuare i registi migliori. Il copione di ‘The Avengers’ è stata un’operazione complessa, di grande precisione, in cui bisognava intrecciare le vicende di otto personaggi in modo coerente, sviluppando la loro personalità ed i momenti in cui brillavano individualmente. Non si poteva fare di meglio".

"Mentre scrivevo la sceneggiatura, ho trascorso diverso tempo insieme ai membri del cast, che hanno quindi assistito alla costruzione dei loropersonaggi”, spiega Whedon. “Nel corso di questo processo mi rivolgevo direttamente a loro, dicendo: “Queste sono le mie idee e questo è il modo in cui, secondo me, dovreste interpretare il vostro personaggio. Ma c’è qualcosa in particolare che vorreste evitare? Qualcosa di cui secondo voi il vostro personaggio ha bisogno, o che desidera?’ Ognuno di loro ha avuto voce in capitolo quindi il copione è in qualche modo frutto di una collaborazione e credo che questo abbia senza dubbio contribuito a stabilire il tono del film. La mia idea è sempre stata: ‘So esattamente ciò che voglio, ma se anche tu mi dici ciò che vuoi, possiamo fare entrambe le cose’". 

“Non è stato facile individuare il materiale da adattare per ‘The Avengers’,” spiega il produttore esecutivo Jeremy Latcham. “Per tutti i film precedenti potevamo prendere come riferimento i fumetti, ma con ‘The Avengers’ ci siamo ispirati ai film precedenti. Volevamo rendere omaggio all’universo cinematografico che abbiamo creato e ci siamo chiesti: ‘Come facciamo a soddisfare contemporaneamente sia i fan dei film che i fan dei fumetti?".

4f95af0a1dc7d

“Marvel aveva un’idea molto chiara di quel che voleva dal punto di vista della sceneggiatura e dello svolgimento degli eventi”, dice Joss Whedon. “Per me è stato un bene, perché mi ha dato qualcosa da cui partire, qualcosa da sviluppare per giungere alla nostra meta”. Il regista continua: “Lo spettacolo deve essere creato in modo da funzionare in una determinata scena, non si può semplicemente buttare dentro a caso. Mi piace creare l’azione e amo farlo in modo specifico. All’inizio mi sono chiesto: ‘Chi sono queste persone e in che modo sono disfunzionali? Quali sono le loro difficoltà di relazione e come riescono a superarle?’”.

Nel film, il direttore dello S.H.I.E.L.D., Nick Fury, deve riunire la squadra dei Vendicatori quando scopre che il mondo è in grave pericolo. Kevin Feige spiega il modo in cui lo S.H.I.E.L.D. viene presentato nel film: “Fino a questo momento, nei precedenti film Marvel, lo S.H.I.E.L.D. è stato sempre un’organizzazione che opera nell’ombra e che ogni tanto fa la sua comparsa per dare qualche consiglio e poi scompare di nuovo. In questo film, invece il mondo è filtrato attraverso lo S.H.I.E.L.D. e per la prima volta il pubblico vedrà le risorse di questa grande organizzazione, il suo maestoso equipaggiamento e l’intelligence di cui dispone per proteggere il mondo”. Continua il produttore: “All’inizio del film l’agenzia sta supervisionando il Cubo Cosmico – noto anche come Tesseract — di cui ancora non si sa molto. Mentre ci sta lavorando, qualcosa va storto e le fonti del male vengono scatenate nel nostro mondo, iniziando un’opera di distruzione che solo lo S.H.I.E.L.D. – forse – può sventare. A questo punto Nick Fury si rende conto che deve prendere il telefono per iniziare a riunire la squadra dei Vendicatori”.

NOTA: "Per quanto imponente sia la spettacolarità del film, sono proprio i momenti in cui i supereroi si relazionano fra loro che colpiranno il pubblico, perché qualche volta li vedremo d’accordo, altre volte in disaccordo, e il tono non sarà sempre amichevole”. “La storia è molto originale”, afferma Whedon. “Si assiste al modo in cui questi personaggi si uniscono per dare vita ai Vendicatori, malgrado se stessi e le forze che li ostacolano. Nonostante si tratti di un lavoro di squadra, ogni eroe avrà nel film il suo momento di gloria”.

redazione

approf

Planes 2: Missione antincendio | Intervista ai doppiatori italiani del film

Planes 2: Missione antincendio | Intervista ai doppiatori italiani del film

È stato presentato a Roma, al St. Regis Hotel, Planes 2: Missione antincendio, seguito di Planes, che sarà distribuito dalla Disney nelle nostre sal...

Read more
Planes 2: Missione antincendio | Intervista al regista Roberts Gannaway e al produttore Ferrell Barron

Planes 2: Missione antincendio | Intervista al regista Roberts Gannaway e al produttore Ferrell Barron

È stato presentato a Roma, al St. Regis Hotel, Planes 2: Missione antincendio, seguito di Planes, che sarà distribuito dalla Disney nelle nostre sal...

Read more
Michael Bay e il ritorno dei Transformers

Michael Bay e il ritorno dei Transformers

Nel 2007 esce Transformers, il primo degli ormai quattro film ispirati ai giocattoli e alle serie animate di produzione nippo-americana (Hasbro e Ta...

Read more
La bella addormentata nel bosco | Dal cartoon Disney a Maleficent

La bella addormentata nel bosco | Dal cartoon Disney a Maleficent

Un tempo le favole erano riservate solo al divertimento dei più piccoli che potevano godere e gioire dei tanti cartoni targati Disney. Ma dov'è scri...

Read more