festivalroma

lineaconfine2

prossimamente

registi

attori

trailer

poster

backstage

bannerrecensionihome2

Prev Next Page:
Lo sciacallo: Nightcrawler | Dan Gilroy
The Judge | David Dobkin
Il sale della terra | Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado
Gone Girl | David Fincher
#ScrivimiAncora | Christian Ditter
...E fuori nevica! | Vincenzo Salemme
Tutto può cambiare | John Carney
Frank | Lenny Abrahamson
Amoreodio | Cristian Scardigno
Cristiada | Dean Wright
The Equalizer: Il vendicatore | Antoine Fuqua
Il regno d'inverno: Winter Sleep  | Nuri Bilge Ceylan
I due volti di gennaio | Hossein Amini
Dracula Untold | Gary Shore
Guardiani della Galassia | James Gunn
Fratelli unici | Alessio Maria Federici

lineaconfine2

academy-awards51570l

Gli Oscar sono ad un passo, siamo entranti oramai nel mese di Febbraio, e mentre l'Academy Awards ha già comunicato ufficialmente le nominations 2012 - e la critica nel web si sta sbizzarrendo in pronostici, conclusioni affrettate o giudizi prematuri - noi di SupergaCinema, in attesa appunto della grande notte (e per voi abbiamo in serbo delle sorprese CLAMOROSE) abbiamo deciso di stilare una speciale TOP 10 che elenchi i film, che nella storia degli Oscar, più hanno vinto, convinto ed incantato il pubblico composto da appassionati, persone del settore e giornalisti di grido. Rullo di tamburi, and the Oscar goes to...

 

10) Titanic

kate-winslet-rose-dewitt-bukater-and-leonardo

Partiamo con Titanic, il film del 1997 diretto da James Cameron, che ha reso di fatto Cameron uno degli uomini più potenti all'interno dell'industria Cinema. Il commovente Titanic, il politico Titanic, l'innovativo Titanic con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. Il film culto degli anni '90; incentrato sulla storia d'amore tra Jack Dawson e Rose Dewitt Bukater, mentre la nave innafondabile affondò insieme a loro (una storia di fantasia che si fonde con fatti storici realmente accaduti). 14 Nominations, 11 statuette conquistate, tra cui Miglior Film e Miglior Regista. Per 12 anni il film con il maggiore incasso nella storia del cinema. Poi nel 2010 è arrivato Avatar - dello stesso Cameron - ed il record di 1,8 miliardi di dollari è stato sbriciolato in un batter d'occhio. 

Nominations: 14

Oscar vinti: 11 Miglior film a James Cameron e Jon Landau Migliore regia a James Cameron Migliore fotografia a Russell Carpenter Migliore scenografia a Peter Lamont e Michael Ford Migliori costumi a Deborah Lynn Scott Miglior montaggio a Conrad Buff IV, James Cameron e Richard A. Harris Miglior sonoro a Gary Rydstrom, Tom Johnson, Gary Summers e Mark Ulano Miglior montaggio sonoro a Tom Bellfort e Christopher Boyes Migliori effetti speciali a Robert Legato, Mark A. Lasoff, Thomas L. Fisher e Michael Kanfer Miglior colonna sonora a James Horner Miglior canzone (My Heart Will Go On) a James Horner e Will Jennings.

 

9) Ben Hur

ben-hur 000

Ben-Hur, film classico di stampo USA, pellicola del 1959 diretta da William Wyler ed interpretata da Charlton Heston, Stephen Boyd, Haya Harareet, e Hugh Griffith. La storia narra le vicende del principe ebreo Giuda Ben-Hur, tradito nell'infanzia dall'amico Messala, e proprio per questo in cerca di vendetta.  Vendetta che Ben Hur otterrà durante la famosa corsa delle quadrighe, tutt'ora una delle scene più spettacolari nella storia del cinema. La suddetta pellicola come Titanic (1997) e Il Ritorno del Re (2003), vanta il maggior numero di Oscar conquistati, ben 11. Un risultato incredibile, visto che per molti anni è stato l'unico film a detenere tale primato.

Nominations: 12

Oscar vinti: 11 Miglior film a Sam Zimbalist Migliore regia a William Wyler Miglior attore protagonista a Charlton Heston Miglior attore non protagonista a Hugh Griffith Migliore fotografia a Robert Surtees Migliore scenografia a William A. Horning, Edward C. Carfagno e Hugh Hunt Miglior montaggio a Ralph E. Winters e John D. Dunning Migliori costumi a Elizabeth Haffenden Miglior sonoro a Franklin Milton Migliori effetti speciali a A. Arnold Gillespie, Robert MacDonald e Milo B. Lory Miglior colonna sonora a Miklós Rózsa.

 

8) La Vita è Bella

ARGENTINA-Benigni1

Dai su, Roberto Benigni non poteva mancare, con il suo capolavoro comico-drammatico incentrato durante la seconda guerra mondiale. Un commovente ritratto dell'Italia dilaniata e ferita dal fascismo e dal nazismo. Un Benigni stellare che ha commosso l'America nel '97, vincendo l'Oscar come miglior attore protagonista, e facendo Jackpot portandosi a casa pure l'ambita statuettà per miglior film straniero e miglior colonna sonora (Nicola Piovani). Un pezzo di storia per il nostro cinema... mentre vagamente ancora ricordiamo Benigni che cammina sopra la testa di Spielberg nell'intento di andare a ritirare il premio dalle mani di Sophia Loren.

Nominations: 7

Oscar vinti: 3 Miglior film straniero (Italia) a Roberto Benigni Miglior attore protagonista a Roberto Benigni Miglior colonna sonora a Nicola Piovani.

 

7) Schindler's List

schindler-s-list-original

Schindler's List è uno dei Capolavori assoluti all'interno della filmografia di Steven Spielberg, un'opera del 1993 che ha incantato l'Academy Awards, pronta a ricoprirlo di nominations.  Nel cast troviamo uno straordinario Liam Neeson, Ben Kingsley e per concludere persino Ralph Fiennes, che in fatto di Oscar ne sa qualcosa, visto il trionfo del Paziente Inglese. Il film in questione, va ricordato, è  ispirato al romanzo La lista di Schindler di Thomas Keneally, basato sulla vera storia di Oskar Schindler, il quale salvò migliaia di ebrei da morte certa. Spielberg con questo lavoro articolato e profondo, che va a scandagliare il lato oscuro e buono dell'umanità, venne consacrato come uno dei registi più importanti della sua generazione.  L'Oscar per la miglior regia e per il miglior film sono lì a dimostrarlo.

Nominations: 12

Oscar vinti: 7 Miglior film a Steven Spielberg Migliore regia a Steven Spielberg Migliore sceneggiatura non originale a Steven Zaillian Migliore fotografia a Janusz Kaminski Migliore scenografia a Allan Starski e Ewa Braun Miglior montaggio a Michael Kahn Miglior colonna sonora a John Williams.

 

6) Fronte del porto

mbrando

Fronte del porto (On the Waterfront) è uno dei film (1954) più amati e discussi della storia del cinema americano, soprattutto per via del regista Elia Kazan che tanto ha dato alla settima arte, e tanto è stato criticato per altre questioni extra cinematografiche. Tra le star dell'epoca che figurano nel cast impossibile non citare Marlon Brando, qui estremamente bravo ad entrare nei panni di Terry Malloy, il protagonista del film, lavoratore portuale ed ex promettente pugile. Un ruolo complesso che frutterà a Brando un Oscar, tra gli otto conquistati dalla pellicola di Kazan. 

Nominations: 12

Oscar vinti: 8 Miglior film a Sam Spiegel Migliore regia a Elia Kazan Miglior attore protagonista a Marlon Brando Miglior attrice non protagonista a Eva Marie Saint Migliore sceneggiatura originale a Budd Schulberg Migliore fotografia a Boris Kaufman Miglior scenografia a Richard Day Miglior montaggio a Gene Milford.

 

5) L'Ultimo Imperatore

imperatore

Biopic dal taglio epico/spettacolare, firmato niente di meno che dal nostro Bernardo Bertolucci. 9 Oscar su 9 nominations. Un grande appoggio mediatico e critico. Un trionfo anche in patria con diversi David di Donatello vinti. Insomma un film che ha fatto parlare di sé, principalmente per la sapiente mano del nostro connazionale, che ha colpito nel segno raccontando la storia dell'imperatore Aisin Gioro Pu Yi.

Nominations: 9

Oscar vinti: 9 Miglior film a Jeremy Thomas Migliore regia a Bernardo Bertolucci Migliore sceneggiatura non originale a Mark Peploe e Bernardo Bertolucci Migliore fotografia a Vittorio Storaro Migliore scenografia a Ferdinando Scarfiotti, Bruno Cesari e Osvaldo Desideri Migliori costumi a James Acheson Miglior montaggio a Gabriella Cristiani Miglior sonoro a Bill Rowe e Ivan Sharrock Miglior colonna sonora a David Byrne.

 

4) Guerre Stellari

Può bastare: "È un periodo di guerra civile. Navi spaziali ribelli, colpendo da una base segreta, hanno ottenuto la loro prima vittoria contro il malvagio impero galattico. Durante la battaglia, spie ribelli sono riuscite a rubare i piani segreti dell'arma decisiva dell'Impero, la MORTE NERA, una stazione spaziale corazzata di tale potenza da poter distruggere un intero pianeta. Inseguita dai biechi agenti dell'Impero La principessa Leila sfreccia verso casa a bordo della sua aeronave stellare, custode dei piani rubati che possono salvare il suo popolo e ridare la libertà alla galassia..."

Nominations: 11

Oscar vinti: 7  Migliore scenografia a John Barry, Norman Reynolds, Leslie Dilley e Roger Christian Migliori costumi a John Mollo Miglior montaggio a Paul Hirsch, Marcia Lucas e Richard Chew Miglior sonoro a Derek Ball, Don MacDougall, Bob Minkler e Ray West Migliori effetti speciali a John Stears, John Dykstra, Richard Edlund, Grant McCune e Robert Blalack Miglior colonna sonora a John Williams Oscar Speciale a Ben Burtt.

 

3) Il Signore degli Anelli - il ritorno del Re

look.com.ua-36980

Il ritorno del Re (The Lord of the Rings: The Return of the King) è il terzo capitolo della Saga Fantasy del Signore degli Anelli, di JRR Tolkien, adattato per il cinema da Peter Jackson. Il film nel 2003, rispetto ai due precedenti capitoli, ebbe un successo clamoroso. Sbancò il botteghino e vinse tutti e 11 gli Oscar per i quali fu candidato alle nominations. Insieme a Ben-Hur e Titanic, ancora oggi, Il ritorno del Re è il film con più statuette conquistate, e lo deve non solo all'arte visionaria di Jackson (al fianco della sua WETA) ma anche ad un cast di altissimo livello, composto da attori del calibro di Ian McKellen, Viggo Mortensen, Ian Holm e Cate Blanchett. 

Nominations: 11

Oscar vinti: 11  Miglior film a Barrie M. Osborne, Peter Jackson e Fran Walsh Migliore regia a Peter Jackson Migliore sceneggiatura non originale a Peter Jackson, Fran Walsh e Philippa Boyens Migliore scenografia a Grant Major, Dan Hennah e Alan Lee Migliori costumi a Ngila Dickson e Richard Taylor Miglior trucco a Richard Taylor e Peter King Miglior montaggio a Jamie Selkirk Miglior sonoro a Christopher Boyes, Michael Hedges e Hammond Peek Migliori effetti speciali a Jim Rygiel, Joe Letteri, Randall William Cook e Alex Funke Miglior colonna sonora a Howard Shore Miglior canzone (Into the West) a Howard Shore, Fran Walsh e Annie Lennox.

 

2) West Side Story

west-side-story-image-1

11 Nominations, 10 Oscar vinti, per questo meraviglioso musical del 1961 diretto da Robert Wise e Jerome Robbins. Per omaggiarlo con SupergaCinema On Air gli abbiamo dedicato una intera puntata. Qui la nostra intro per la puntata (Terza stagione in corso, puntata n.9, e traguardo delle 50 puntate... raggiunto. Per festeggiare, si torna al Musical, con "West Side Story", film del 1961 diretto da Jerome Robbins e Robert Wise, tratto dall'omonimo musical (di Leonard Bernstein e Stephen Sondheim), appunto. È stato il primo film ad aver vinto un doppio Oscar al miglior regista. Inoltre, con i suoi 10 Premi Oscar, West Side Story è diventato il film musicale che ha avuto il maggior numero di Oscar, battendo Gigi (1958), che ne aveva ricevuti nove. Il film è restato in cartellone a Parigi per 249 settimane) che potete scaricare e riascoltare cliccando questo link che vi rimanda al nostro canale ITunes.

http://itunes.apple.com/it/podcast/superga-cinema-podcast/id480453543?l=en

Nominations: 11

Oscar vinti: 10 Miglior film a Robert Wise Migliore regia a Robert Wise e Jerome Robbins Miglior attore non protagonista a George Chakiris Miglior attrice non protagonista a Rita Moreno Migliore fotografia a Daniel L. Fapp Migliore scenografia a Boris Leven e Victor A. Gangelin Miglior costumi a Irene Sharaff Miglior montaggio a Thomas Stanford Miglior sonoro a Fred Hynes e Gordon Sawyer Miglior colonna sonora a Saul Chaplin, Johnny Green, Sid Ramin e Irwin Kostal.

 

1) Via col vento

via col_vento

Nominations: 13

Oscar vinti: 8  Miglior film alla Selznick International Pictures Migliore regia a Victor Fleming Miglior attrice protagonista a Vivien Leigh Miglior attrice non protagonista a Hattie McDaniel Migliore sceneggiatura non originale a Sidney Howard Migliore fotografia a Ernest Haller e Ray Rennahan Migliore scenografia a Lyle R. Wheeler Miglior montaggio a Hal C. Kern e James E. Newcom.

Via col vento (Gone with the Wind) l'opera cinematografica drammatica per eccellenza, diretto da Victor Fleming, nel 1939. Forse è una delle pellicole più riconosciute, amate, e plagiate della storia. Ancora non avete capito di cosa stiamo parlando? Questo dovrebbe schiarirvi le idee: 

Rossella: Un altro ballo e la mia reputazione è rovinata.
Rhett: Chi ha coraggio fa anche a meno della reputazione.
Rossella: Dite delle cose scandalose voi.

Rossella: So solo che ti amo.
Rhett: Questa è la tua disgrazia.
Rossella: Aspetta, Rhett... Rhett... Se te ne vai, che sarà di me, che farò?
Rhett: Francamente me ne infischio.

approf

The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma [VIDEO]

The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma [VIDEO]

  Robert Downey Jr. e il premio Oscar Robert Duvall sono i protagonisti del nuovo legal drama di David Dobkin, dal titolo The Judge, in uscita...

Read more
The Judge | Il red carpet a Roma con Robert Downey Jr. e Robert Duvall

The Judge | Il red carpet a Roma con Robert Downey Jr. e Robert Duvall

Centinaia di instancabili fan piazzati davanti alle transenne dalle prima luci dell'alba. Decine di cartelloni con dediche d'amore e devozione. Un s...

Read more
The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma [FOTO]

The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma [FOTO]

Robert Downey Jr. e il premio Oscar Robert Duvall sono i protagonisti del nuovo legal drama di David Dobkin, dal titolo The...

Read more
The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma

The Judge | Robert Downey Jr. e Robert Duvall presentano il film a Roma

Robert Downey Jr. e il premio Oscar Robert Duvall sono i protagonisti del nuovo legal drama di David Dobkin, dal titolo The Judge, in uscita in Italia...

Read more