Javier Bardem: biografia, carriera e filmografia dell’attore Premio Oscar per Non è un paese per vecchi

Javier Bardem: biografia, carriera e filmografia dell'attore Premio Oscar per Non è un paese per vecchi

Javier Bardem è un attore spagnolo particolarmente riconosciuto non soltanto in patria ma anche nel mercato cinematografico internazionale, in virtù di numerose interpretazioni di grandissimo valore che gli hanno permesso di ottenere un notevole successo nel corso della sua carriera. Basti pensare che, dal punto di vista personale e di riconoscimenti ottenuti, l’attore spagnolo è stato insignito del Premio Oscar ottenuto per la migliore interpretazione, nelle vesti di protagonista nel film Non è un paese per vecchi, avvenuta a seguito di altre nomination che l’avevano visto votato, ancora una volta come miglior attore protagonista, per Prima che sia notte e Biutiful. Inoltre, Javier Bardem ha ottenuto anche un premio BAFTA, due coppe Volpi per la migliore interpretazione maschile nell’ambito della mostra cinematografica d’arte di Venezia, 6 premi Goya in Spagna e la celebre stella nella Hollywood Walk of Fame, nel 2012. In virtù di una sua recente interpretazione in Il capo perfetto, film che concorrerà per vincere l’Oscar nella categoria di miglior film internazionale nell’ambito dei premio Oscar del 2022, vale la pena approfondire tutto ciò che c’è da sapere attivamente all’attore spagnolo, per quel che concerne biografia, carriera e filmografia dello stesso.

Biografia, carriera e vita privata di Javier Bardem

Nato a Las Palmas de Gran Canaria il primo marzo del 1969, Javier Bardem è un attore spagnolo, figlio dell’attrice Pilar Bardem e nipote del regista Juan Antonio Bardem. Anche i suoi fratelli maggiori, Carlos e Monica, hanno intrapreso la carriera cinematografica. Tuttavia, Bardem, prima di iniziare nel mondo del cinema, ha intrapreso la carriera sportiva giocando a rugby a 15, nei ruoli di pilone e terza linea, rappresentando la spagna all’interno delle nazionali giovanili. Il suo esordio cinematografico c’è stato nel 1990, con una produzione spagnola a cui ha fatto seguito la sua presenza in Tacchi a spillo di Pedro Almodovar. Grande rilievo internazionale c’è stato a partire dal 2000, quando l’attore spagnolo ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile in Prima che sia notte, film per cui è stato candidato anche all’Oscar nel 2001.

Ovviamente, nel corso della sua carriera, soprattutto in virtù della sua interpretazione in Non è un paese per vecchi, Javier Bardem ha ottenuto un rilievo internazionale che gli ha permesso di prender parte a pellicole di grande valore mediatico, tra cui Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar, quinto capitolo della saga in cui interpreta il capitano Armando Salazar, nemico di Jack Sparrow. Inoltre, Javier Bardem ha interpretato anche il boss Pablo Escobar nel film omonimo, recitando al fianco di Penelope Cruz, e quello di Stilgar, capo dei Fremen all’interno del celebre lavoro fantascientifico Dune, diretto da Denis Villeneuve; definitosi ateo, l’attore ha sposato Penelope Cruz il 14 luglio del 2010, a seguito di una serie di collaborazioni tra i due attori.

Filmografia di Javier Bardem

Nel corso della sua carriera, Javier Bardem ha avuto modo di lavorare in numerosissimi lavori cinematografici di grandissimo valore, tali da portare l’attore spagnolo a ottenere successo internazionale attraverso le diverse pellicole per cui ha prestato il volto. Per quanto non sia certamente semplice ricordarle tutte, vale la pena citare nel dettaglio tutti i film in cui l’attore spagnolo ha recitato:

  • Le età di Lulù (Las edades de Lulù), regia di Bigas Luna (1990)
  • Tacchi a spillo (Tacones lejanos), regia di Pedro Almodóvar (1991)
  • Amo il tuo bel letto (Amo tu cama rica), regia di Emilio Martínez Lázaro (1992)
  • Prosciutto prosciutto (Jamón jamón), regia di Bigas Luna (1992)
  • L’amante bilingue (El amante bilingüe), regia di Vicente Aranda (1993)
  • Huidos, regia di Sancho Gracia (1993)
  • Uova d’oro (Huevos de oro), regia di Bigas Luna (1993)
  • La teta y la luna, regia di Bigas Luna (1994)
  • Días contados, regia di Imanol Uribe (1994)
  • Il detective e la morte (El detective y la muerte), regia di Gonzalo Suárez (1994)
  • Boca a boca, regia di Manuel Gómez Pereira (1995)
  • Éxtasis, regia di Mariano Barroso (1996)
  • Más que amor, frenesí, regia di Alfonso Albacete, Miguel Bardem e David Menkes (1996)
  • L’amore nuoce gravemente alla salute (El amor perjudica seriamente la salud), regia di Manuel Gómez Pereira (1996)
  • Mambrú, regia di Pedro Pérez Jiménez (1996)
  • Airbag – Tre uomini e un casino (Airbag), regia di Juanma Bajo Ulloa (1997)
  • Carne trémula (Carne trémula), regia di Pedro Almodóvar (1997)
  • Perdita Durango, regia di Álex de la Iglesia (1997)
  • Tra le gambe (Entre las piernas), regia di Manuel Gómez Pereira (1999)
  • Seconda pelle (Segunda piel), regia di Gerardo Vera (1999)
  • Prima che sia notte (Before Night Falls), regia di Julian Schnabel (2000)
  • Nessuna notizia da Dio (Sin noticias de Dios), regia di Agustín Díaz Yanes (2001)
  • Danza di sangue – Dancer Upstairs (The Dancer Upstairs), regia di John Malkovich (2002)
  • I lunedì al sole (Los lunes al sol), regia di Fernando León de Aranoa (2002)
  • Collateral, regia di Michael Mann (2004)
  • Mare dentro (Mar adentro), regia di Alejandro Amenábar (2004)
  • L’ultimo inquisitore (Goya’s Ghosts), regia di Miloš Forman (2006)
  • Non è un paese per vecchi (No Country for Old Men), regia di Joel e Ethan Coen (2007)
  • L’amore ai tempi del colera (Love in the Time of Cholera), regia di Mike Newell (2007)
  • Vicky Cristina Barcelona, regia di Woody Allen (2008)
  • Biutiful, regia di Alejandro González Iñárritu (2010)
  • Mangia prega ama (Eat Pray Love), regia di Ryan Murphy (2010)
  • To the Wonder, regia di Terrence Malick (2012)
  • Skyfall, regia di Sam Mendes (2012)
  • The Counselor – Il procuratore (The Counselor), regia di Ridley Scott (2013)
  • Alacrán enamorado, regia di Santiago Zannou (2013)
  • The Gunman, regia di Pierre Morel (2015)
  • Il tuo ultimo sguardo (The Last Face), regia di Sean Penn (2016)
  • Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar (Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales), regia di Joachim Rønning e Espen Sandberg (2017)
  • Escobar – Il fascino del male (Loving Pablo), regia di Fernando León de Aranoa (2017)
  • Madre! (Mother!), regia di Darren Aronofsky (2017)
  • Tutti lo sanno (Todos lo saben), regia di Asghar Farhadi (2018)
  • The Roads Not Taken, regia di Sally Potter (2020)
  • Dune, regia di Denis Villeneuve (2021)
  • Il capo perfetto, regia di Fernando León de Aranoa (2021)

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.