Sherlok compie dieci anni: tutte le curiosità e le notizie sulla Serie TV

Sherlok Serie Tv, aneddoti e curiosità su Sherlok

La serie di BBC ideata da Mark Gatiss e Steven Moffat basata sul famoso consulente detective creato da Arthur Conan Doyle, Sherlock, ha appena compiuto dieci anni. Ma cosa la rende ancora così unica, e cosa fa sperare ai fan in una quinta stagione? Andiamo tutti al 221b di Baker Street e scopriamo insieme alcune curiosità riguardanti la serie per celebrarne il decimo anniversario.

Il messaggio di Mycroft

In occasione del decimo anniversario della serie, Mycroft (interpretato dall’attore e autore della serie Mark Gatiss) ha lasciato un messaggio rivolto ai fan cinesi sul sito Youku. Nel messaggio Mycroft parla di suo fratello Sherlock e dell’attuale pandemia di COVID-19, raccontando di come abbia passato il suo tempo durante il lockdown imparando tre nuove lingue e del fatto che il distanziamento sociale per lui è stato un vero e proprio paradiso. Che sia un cenno ad una tanto agognata quinta stagione?

#10YearsOfSherlock

Sempre in occasione dei festeggiamenti della prima messa in onda della serie, gli autori hanno risposto ad una serie di domande proposte dai fan e selezionate da loro tramite l’hashtag su Twitter #10YearsOfSherlock. Hanno partecipato all’intervista (ovviamente tenutasi in videochiamata a causa dell’attuale emergenza) Mark Gatiss, Steven Moffat e la produttrice della serie Sue Vertue.

Sherlock e la parodia ufficiale

Sapevate che esiste una parodia ufficiale di Sherlock? Creata dalle sorelle Hilly e Hanna Hindy (nome d’arte The Hillywood Show), si tratta di un video musicale che vede Sherlock e John Watson rivivere i casi più famosi della serie sulle note di Thrift Shop di Macklemore, riadattata per l’occasione. L’intera produzione ha visto la collaborazione di Steven Moffat e l’utilizzo di alcuni dei set originali della serie targata BBC.

Le scene improvvisate di Sherlok

Non tutto quello che è arrivato sui nostri schermi era previsto nel copione originale degli episodi. Tra gli aneddoti più interessanti c’è quello che riguarda la scena di Sherlock e John ubriachi ne “il segno dei tre“. Pare infatti che durante le indagini nella casa del sospettato, Benedict Cumberbatch si sia dimenticato la sua battuta, riuscendo tuttavia a farsi capire da un altrettanto ubriaco John (Martin Freeman), che si scusa con la cliente per il suo comportamento.

Nonostante la scena non fosse esattamente come sul copione, questa situazione improvvisata è rimasta nel final cut dell’episodio.

“Uno studio in rosa”, il primo episodio di Sherlok

Tutte le serie, si sa, hanno bisogno di un episodio di prova, un pilot, per sondare le acque e vedere se la produzione che si vuole portare avanti possa davvero riscuotere successo.

Il primo episodio della prima stagione, “uno studio in rosa“, non è da meno. L’episodio dura circa un’ora (rispetto ai 90 minuti finali) ed ha alcune differenze rispetto all’episodio che tutti conosciamo, come ad esempio negli scenari oppure anche nell’attore protagonista, Benedict Cumberbatch, che appare decisamente più magro rispetto alla serie.

A suo dire, pare che abbia perso molto peso per poter interpretare Sherlock. Voleva dare un’impressione di qualcuno così concentrato sul proprio lavoro da ignorare tutto il resto. Sempre a detta dell’attore, Sherlock è stato interpretato in modo da risultare un mix tra una persona autistica e/o sociopatica. Potete vedere l’episodio pilota nell’edizione in DVD della serie.

Sherlock, la quinta stagione è in arrivo?

La serie si è conclusa nel 2017 con la quarta stagione, che ha introdotto nuovi personaggi e ne ha salutati altri per sempre.

Il finale di stagione però ha sempre lasciato presupporre che la serie potesse eventualmente riprendere ed andare avanti. Gli autori stessi non si sono mai sbilanciati riguardo uno stop definitivo della serie o una ripresa.

Allora cos’è che separa i fan dalla così ricercata quinta stagione? 

A quanto pare, è semplicemente un problema dovuto agli impegni lavorativi e personali degli attori protagonisti della serie, ossia Benedict Cumberbatch e Martin Freeman. I loro impegni sembrano non riuscire mai a coincidere, e la stessa cosa vale per gli autori. Nonostante tutto, pare ci sia comunque la volontà di andare avanti con questo progetto, anche se non si sa quando. Chissà se arriverà mai una quinta stagione.

Nel frattempo, non possiamo fare altro che dedicarci ad un rewatch della serie e dello speciale L’abominevole sposa su Netflix, oppure in tv sul canale Spike ogni Martedì alle 21.30. Se invece amate la lettura e siete appassionati di fumetti e manga, oltre ai romanzi originali di Sir Arthur Conan Doyle potreste leggere l’adattamento in manga di Sherlock, edito da Panini.

About the Author

Anna Grimaldi
Parlo cinque lingue ma finisco sempre senza parole. Adoro scrivere, leggere e disegnare. Se c'è Guillermo del Toro come regista probabilmente ho già visto il film prima ancora di nominarlo.