I migliori film sulla rivoluzione francese

I migliori film sulla rivoluzione francese

La rivoluzione francese rappresenta uno degli eventi che più ha segnato la storia dell’uomo e che ha determinato la contemporaneità nei suoi aspetti politici, sociali e umani. Da sempre la stessa è stata oggetto di una particolare attenzione artistica e mediatica, grazie ad una serie di prodotti che sono stati realizzati in tal senso e che hanno cercato di sottolineare non solo il celebre momento della presa della Bastiglia – datato 14 luglio del 1789 – ma anche il contesto di anni dominati da instabilità politica, terrore e personaggi dal grande carisma. Nel mondo del cinema la tendenza alla rappresentazione degli anni della rivoluzione francese è stata particolarmente incisiva: vale la pena sottolineare quali siano i migliori film ispirati all’argomento.

Marie Antoinette (2006)

Il primo tra i migliori film sulla rivoluzione francese che meritano di essere considerati è Marie Antoinette, che riflette uno dei momenti più particolari e caotici della storia francese. Di sicuro, la rivisitazione del personaggio e del momento storico, di cui Sofia Coppola fa trattazione all’interno del suo film, non vuole essere biografica o dal taglio documentaristico. Attraverso una serie di dettagli pop la celebre regista racconta la vita della moglie di Luigi XVI, dal suo difficile insediamento a Versailles fino agli anni della rivoluzione. Il film è particolarmente incisivo e celebre per un cast di grande valore, che prevede la presenza di Kirsten Dunst nei panni di protagonista; gli attori impegnati nel film sono i seguenti:

  • Kirsten Dunst: Maria Antonietta
  • Jason Schwartzman: Luigi XVI
  • Judy Davis: Contessa de Noailles
  • Rip Torn: Luigi XV
  • Rose Byrne: Duchessa di Polignac
  • Asia Argento: Madame du Barry
  • Molly Shannon: Zia Victoire
  • Shirley Henderson: Zia Sophie
  • Danny Huston: Giuseppe II d’Asburgo-Lorena
  • Marianne Faithfull: Maria Teresa d’Austria
  • Mary Nighy: Principessa di Lamballe
  • Sebastian Armesto: Conte di Provenza
  • Clémentine Poidatz: Contessa di Provenza
  • Jamie Dornan: Hans Axel von Fersen
  • Aurore Clément: Duchessa di Chartres
  • Guillaume Gallienne: Conte di Vergennes
  • Paul Fortune: Duc Fortune
  • James Lance: Monsieur Léonard
  • Al Weaver: Conte d’Artois
  • Sarah Adler: Contessa d’Artois
  • Tom Hardy: Raumont
  • Steve Coogan: Ambasciatore Mercy
  • Mathieu Amalric: uomo al ballo in maschera

Danton (1983)

Danton rappresenta, di sicuro, uno dei rivoluzionari più importanti all’interno della storia della Francia e non solo. Il suo ruolo, nel contesto della rivoluzione francese, è stato preponderante, così come gli scontri e i dissidi con Robespierre nel periodo del Terrore, di cui il prodotto cinematografico fa trattazione attraverso la splendida regia di Andrzej Wajda. La pellicola è ispirata a L’affare Danton (1929), opera della polacca Stanisława Przybyszewska, e ne costituisce un adattamento cinematografico celebre per la presenza – nelle vesti di protagonista – di Gerard Depardieu, intento nella rappresentazione di un Danton che chiede pace e benessere in un periodo di grande caos e difficoltà, andando inevitabilmente incontro alla morte per decapitazione, a seguito di un processo politico. Il cast di Danton prevede i seguenti attori:

  • Gérard Depardieu: Georges Jacques Danton
  • Wojciech Pszoniak: Maximilien de Robespierre
  • Bogusław Linda: Louis Antoine de Saint-Just
  • Patrice Chéreau: Camille Desmoulins
  • Angela Winkler: Lucile Desmoulins
  • Tadeusz Huk: Georges Couthon
  • Anne Alvaro: Éléonore Duplay
  • Roland Blanche: Jean-François Delacroix
  • Emmanuelle Debever: Louison
  • Krzysztof Globisz: Jean-Pierre-André Amar
  • Roger Planchon: Fouquier-Tinville
  • Ronald Guttman: Martial Herman
  • Serge Merlin: Pierre Philippeaux
  • Jacques Villeret: François Joseph Westermann
  • Marian Kociniak: Robert Lindet
  • Bernard Maître: Louis Legendre
  • Erwin Nowiaszak: Collot d’Herbois
  • Leonard Pietraszak: Lazare Carnot
  • Franciszek Starowieyski: Jacques-Louis David
  • Jean-Loup Wolff: Marie-Jean Hérault de Séchelles
  • Czeslaw Wollejko: Marc Guillaume Alexis Vadier

La nobildonna e il duca (2001)

Altro importantissimo prodotto cinematografico, in grado di riflettere la crudeltà degli anni del Terrore, è La nobildonna e il duca, film del 2001 diretto da Éric Rohmer e tratto dalle memorie di Grace Elliott. Tra amore, ideologia, scontri tantissimi segreti che non possono essere rivelati, i diari della donna rappresentano una serie di informazioni particolarmente importante e ricca di espressioni utili per la trama del film, in grado di rappresentare perfettamente la realtà della rivoluzione francese. Di seguito è indicato, come per i precedenti prodotti cinematografici, il cast del film in questione:

  • Lucy Russell: Grace Elliott
  • Jean-Claude Dreyfus: duca d’Orléans
  • François Marthouret: generale Dumouriez
  • Léonard Cobiant: Champcenetz
  • Caroline Morin: Nanon
  • Alain Libolt: Duca De Biron
  • Héléna Dubiel: madame Meyler
  • Laurent le Doyen: ufficiale
  • Georges Benôit: Presidente Sezione Miromesnil
  • Serge Wolfsperger: ufficiale di complemento
  • Daniel Tarrare: Justin, il portinaio
  • Charlotte Very: la cuoca
  • Rosette: Fanchette
  • Marie Riviere: Madame Laurent
  • Serge Renko: Vergniaud
  • Christian Ameri: Guadet
  • Eric Viellard: Osselin
  • François Marie Banier: Robespierre
  • Michel Demierre: Chabot
  • Jean-Louis Valero : il cantante di strada

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.