I migliori ruoli di Al Pacino nella storia del cinema

Al Pacino rappresenta, senza alcun dubbio, uno degli attori migliori della storia. Si tratta non soltanto di un personaggio incredibilmente riconoscibile all’interno dei suoi ruoli, ma anche di un attore che qualitativamente ha pochi pari. Nel corso della storia della cinematografia ha dimostrato di saper operare perfettamente in numerosissime sfaccettature differenti; ovviamente, è passato alla storia soprattutto per i ruoli in film gangster, e ad essi deve la fama. In virtù della sua presenza nel cast di House of Gucci, che si propone essere un vero e proprio colossal diretto da Ridley Scott, vale la pena considerare quali siano stati i migliori film di Al Pacino, attraverso un’analisi della sua carriera cinematografica.

Scent of a Woman – Profumo di donna

Il primo tra i migliori ruoli di Al Pacino che meritano di essere considerati è quello in Scent of a Woman – Profumo di donna. Si tratta di un film del 1992, che vede la regia di Martin Brest, tratto dal romanzo Il buio e il miele di Giovanni Arpino del 1969. A sua volta, il film è anche il remake cinematografico dell’omonimo film di Dino Risi, realizzato nel 1974, che vede la presenza da protagonista di Vittorio Gassman. Questa introduzione permette di comprendere perfettamente quali siano gli antecedenti storici di un prodotto cinematografico di grandissimo livello; allo stesso tempo, si spiega anche un rapporto molto spesso ambivalente tra critica, fan e film in questione, non sempre oggetto di grande apprezzamento soprattutto se rapportato al lavoro di Dino Risi.

In ogni caso, non si può non considerare il lavoro di Al Pacino se si parla dei migliori ruoli che hanno interessato l’attore statunitense nel corso della sua carriera; la sua interpretazione del Tenente Colonnello Frank Slade gli ha permesso di ottenere l’Oscar come miglior attore protagonista, oltre che il Golden Globe come miglior attore protagonista in un film drammatico.

L’avvocato del diavolo

Se si parla dei migliori film in cui ha recitato Al Pacino non si può prescindere dalla considerazione di un capolavoro della cinematografia, L’avvocato del diavolo. Il film in questione, datato 1997,  è diretto da Taylor Hackford e basato sull’omonimo romanzo di Andrew Neiderman. Il prodotto cinematografico si basa su una serie di allegorie letterarie che funzionano perfettamente all’interno della trama: dal riferimento a Neiderman ai gironi danteschi, passando per le espressioni (“meglio regnare all’inferno che servire al paradiso”) che rimandano direttamente a Milton.

Al di là di quale sia la base concettuale del film non si può non riconoscere all’interno dello stesso una grande genialità, determinata anche e soprattutto dai ruoli di Keanu Reeves, che interpreta l’avvocato Kevin Lomax, e di Al Pacino, impegnato nei panni di Satana, oltre che in quelli iconici di John Milton. Al Pacino sembra essere perfettamente calato nel suo ruolo, attraverso un’interpretazione ideale dello stesso, carica di elementi thriller, horror e anche mordaci, proposti grazie ad un’ironia tagliente e sapiente che funziona perfettamente sul grande schermo. Per questo motivo, per quanto il film non abbia ottenuto grandi riconoscimenti e, allo stesso tempo, abbia anche determinato una certa scissione di pubblico e critica, il ruolo di Al Pacino è stato oggetto di grandi apprezzamenti.

Il Padrino

La trilogia de Il Padrino rappresenta certamente un momento importantissimo nella carriera di Al Pacino, in grado di regalare grandi interpretazioni nel ruolo di Michael Corleone. Il capolavoro di Francis Ford Coppola si basa su una serie di personaggi, avvenimenti e azioni che risulterebbe essere difficile citare, ma che allo stesso tempo riportano ad alcune performance attoriali di grandissimo livello. Secondo l’American Film Institute, il personaggio creato da Mario Puzo e interpretato da Al Pacino è nell’11ª posizione nella lista dei 100 più grandi cattivi della storia cinematografica.

Una curiosità, a proposito del ruolo di Al Pacino, riguarda il casting per il suo personaggio: inizialmente la produzione del film aveva pensato ad altri nomi, come Robert Redford, Jack Nicholson, Warren Beatty e James Caan, per l’interpretazione del personaggio. Fu Francis Ford Coppola ad insistere affinchè il ruolo fosse interpretato dall’attore statunitense, e alla fine la produzione della trilogia dovette cedere.

Scarface

Nel parlare di Scarface e del ruolo di Tony Montana realizzato da Al Pacino non si possono che utilizzare parole di lode e grande stima per quello che, probabilmente, è uno dei ruoli più importanti di sempre nella storia della cinematografia. Il film in questione è stato scritto da Oliver Stone e diretto da Brian De Palma e vede, naturalmente, la notevole interpretazione di Al Pacino, in quello che potrebbe essere considerato come uno degli apici della sua incredibile carriera.

Il prodotto cinematografico, che si orienta dal gangster al noir, mette in luce tutte le grandi abilità di un Al Pacino ricco di caratterizzazioni storiche, caratteriali e umane e che, per questo stesso ruolo, ha ottenuto una nomination nell’ambito dei Golden Globe, in quanto miglior attore protagonista. Per quanto i riconoscimenti non siano stati elevati, la critica ha sempre apprezzato questo prodotto cinematografico.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.