Il cattivo poeta: tutto ciò che c’è da sapere sul film di Gianluca Jodice al cinema dal 20 maggio 2021

Gabriele D’Annunzio rappresenta una delle figure più controverse che si siano mai distinte nella cultura letteraria italiana. Il Vate, da sempre considerato personaggio di difficile definizione e catalogazione, rappresenta uno dei riferimenti più importanti che possano essere offerti a proposito della cultura, della storia e della letteratura italiana. Si può dire, senza mezzi termini e senza ipocrisia, che non esiste una letteratura italiana che sia lontana dalla figura di Gabriele D’Annunzio e che possa fare a meno del suo genio e della sua arte, apprezzati in letteratura, poesia, arte, semantica, linguistica e storia. Il film Il cattivo poeta del 2020, diretto da Gabriele Jodice, tenta di portare sul grande schermo una trattazione certamente difficile ma ambiziosa e meritevole di sguardo. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito del film con Sergio Castellitto. 

Di che cosa parla il film con Sergio Castellitto?

In una determinazione storica certamente importante, che porta a parlare di un personaggio di cui raramente si fa menzione dal punto di vista televisivo o cinematografico, Il cattivo poeta di Gabriele Jodice affronta gli ultimi anni di vita di Gabriele D’Annunzio, interpretato da un pressoché perfetto Sergio Castellitto. Il poeta, che vive negli anni in cui il fascismo (che, per quanto firmatario del movimento, osteggiava) emerge preponderantemente, viene osteggiato da Benito Mussolini, il quale fa sì che – grazie alla presenza di Giovanni Comini – il Vate possa non nuocere.

Ne deriva una trattazione delicata, attenta ai particolari storici e al pensiero di D’Annunzio, oltre che in grado di non cedere alla banalizzazione storica di un movimento prima sociale, poi politico come il fascismo. Allo stesso tempo, lo stesso poeta Vate viene presentato in una luce differente e di meritevole apprezzamento. Il film, realizzato nel 2020, era stato inizialmente previsto per la fruibilità cinematografica nello stesso anno: non cedendo alle lusinghe dello streaming, la produzione di Il cattivo poeta ha atteso la riapertura delle sale per permettere agli spettatori di osservare il film sul grande schermo. Sarà possibile a partire dal 20 maggio 2021 al cinema. 

Cast di Il cattivo poeta

Di seguito, è riportato il cast di Il cattivo poeta. Il film del 2020, che vede la direzione di Gianluca Jodice, si arricchisce naturalmente della presenza di Sergio Castellitto. L’attore, che interpreta un Gabriele D’Annunzio nei suoi ultimi anni di vita, sa rendere perfettamente nel suo personaggio, dimostrando un talento e una qualità che non gli sono mai stati negati. Accanto al suo volto, però, vale la pena menzionare anche quello di altri già noti nella cinematografia italiana, come quelli di Clotilde Corau, Elena Bucci e Fausto Russo Alesi. Il cast è il seguente:

  • Sergio Castellitto: Gabriele D’Annunzio
  • Francesco Patanè: Giovanni Comini
  • Tommaso Ragno: Giancarlo Maroni
  • Clotilde Courau: Amélie Mazoyer
  • Fausto Russo Alesi: Achille Starace
  • Massimiliano Rossi: Commissario Rizzo
  • Elena Bucci: Luisa Baccara
  • Lidiya Liberman: Lina
  • Janina Rudenska: Emy Heufler
  • Lino Musella: Carletto
  • Paolo Graziosi
  • Antonio Piovanelli
  • Marcello Romolo: Giuseppe Cobolli Gigli
  • Pier Giorgio Bellocchio

Il trailer di Il cattivo poeta e le informazioni sul film

Attraverso la presentazione del trailer su Il cattivo poeta è stato possibile conoscere qualche informazione in più a proposito del film con Sergio Castellitto. Certamente la materia da cui il film attinge non è semplice e, allo stesso tempo, rappresenta pagine di storia italiana che sono state da sempre oggetto di contestazione e polemica. Gabriele D’Annunzio rappresenta una figura su cui si è sempre discusso e che, per certi versi, è stata schiava della sottovalutazione. Il film tenta di riprendere parte della sua produzione, del suo carattere e del suo pensiero, in una prospettiva che tenti di andare oltre quanto di già detto o sentito.

Nel trailer si può notare l’aggancio continuo tra storia e letteratura, il ruolo preponderante del fascismo e la splendida resa di Sergio Castellitto. A proposito dello stesso, dalla durata di poco meno che due minuti, 01 Distribution ha offerto anche una didascalia importante riguardante sinossi e trama del contenuto.

Questa la spiegazione: #ILCATTIVOPOETA, un film di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto, Francesco Patanè, Tommaso Ragno, Clotilde Courau, Fausto Russo Alesi, Massimiliano Rossi, Elena Bucci, Lidiya Liberman, Janina Rudenska, Lino Musella, dal 20 maggio al cinema. 1936. Giovanni Comini è stato appena promosso federale, il più giovane che l’Italia possa vantare. Ha voluto così il suo mentore, Achille Starace, segretario del Partito Fascista e numero due del regime. Comini viene subito convocato a Roma per una missione delicata: dovrà sorvegliare Gabriele d’Annunzio e metterlo nella condizione di non nuocere… Già, perché il Vate, il poeta nazionale, negli ultimi tempi appare contrariato, e Mussolini teme possa danneggiare la sua imminente alleanza con la Germania di Hitler. Ma al Vittoriale, il disegno politico di cui Comini è solo un piccolo esecutore inizierà a perdere i suoi solidi contorni e il giovane federale, diviso tra la fedeltà al Partito e la fascinazione per il poeta, finirà per mettere in serio pericolo la sua lanciata carriera.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.