Emancipation: il film con Will Smith che la Apple non sa se distribuire

Emancipation film con Will Smith della Apple, quando verrà distribuito?

I problemi che Will Smith ha avuto nel contesto degli Oscar, con lo schiaffo a Chris Rock che gli è costato una sospensione dal contesto dell’Academy per 10 anni, iniziano ad avere delle ripercussioni che toccano anche la carriera dello stesso attore. Una situazione simile era assolutamente prevedibile: nonostante le scuse avvenute in un lungo video pubblicato su Youtube, l’attore di Io sono leggenda è stato irrimediabilmente associato ad un episodio di violenza condannato dal contesto di Oscar, e fortemente criticato anche dagli addetti ai lavori nel mondo del cinema. Per questo motivo, chi aveva lavorato o prodotto film con Will Smith si trova in seria difficoltà, così come chi aveva rinnovato dei progetti che comprendessero l’attore statunitense; Emancipation, film con Will Smith prodotto dalla Apple, rappresenta l’esatta sintesi di questo fenomeno: ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito del film che la Apple non sa se distribuire.

Emancipation: di che cosa parla il film con Will Smith prodotto dalla Apple?

Emancipation è un thriller d’azione realizzato sullo stampo del classico film hollywoodiano, che colpisce per il suo comparto tecnico, la sua recitazione e un contenuto sicuramente ben elaborato; sulla base di quanto osservato, infatti, il film si basa sulla sceneggiatura di Willam N. Collage, che a sua volta si ispira alla storia vera di Peter il fustigato. Il racconto presente all’interno del film, infatti, è quello di un uomo – Gordon – che viveva come schiavo e che è riuscito a fuggire da una piantagione della Louisiana, nel 1863, per poi raggiungere un accampamento dell’Unione a Baton Rouge, dove decise di arruolarsi.

La storia raccontata, dunque, è quella di un riscatto morale e sociale, che permette sia di aderire perfettamente ai canoni rappresentativi che sono richiesti dal contesto degli Oscar, sia di offrire un contenuto assolutamente candidabile. Per questo motivo, in molti vorrebbero che il film venisse distribuito entro la fine del 2022, contrariamente ad altre aspettative che vorrebbero – invece – una pubblicazione del film almeno nel 2023, per “calmare le acque” relative alla questione Will Smith, di cui ha parlato recentemente anche la figlia Willow all’interno di una sua intervista.

Apple distribuirà Emancipation, il nuovo film con Will Smith?

Così come osservato con alcuni prodotti della DC che includono Ezra Miller e che sono già stati completati in tutto e per tutto, anche per quanto riguarda Emancipation la distribuzione del prodotto cinematografico, con Will Smith, dovrebbe avvenire. Per quanto i casi dei due attori siano assolutamente differenti, c’è da dire che la percezione dello schiaffo che l’attore ha dato a Chris Rock è stata avvertita in termini di violenza sia da parte degli Oscar, sia da parte degli addetti ai lavori e dei critici; per questo motivo, firmare e distribuire produzioni che vedano Will Smith protagonista costituisce sicuramente un azzardo, sia per l’attore – che si è rifugiato in un silenzio interrotto solo dal video di scuse indirizzato a Chris Rock – sia per le case di produzione, come la Apple.

Dal suo canto, però, la stessa può opporre due elementi che sono sicuramente degni di considerazione: in primis, il film è costato 120 milioni, per quel che concerne il budget totale pensato per la produzione e la distribuzione del film. In secondo luogo, Emancipation è il perfetto film da Oscar, sia per quanto riguarda la sua trama, sia per quel che concerne i temi rappresentati: ovviamente, nel caso in cui il film venisse distribuito alla fine del 2022, sarebbe francamente difficile osservare una nomination di Will Smith – possibile, normativamente parlando, ma infattibile dal punto di vista morale da parte dell’Academy – nella categoria di miglior attore protagonista, indipendentemente dalla qualità della sua interpretazione che non è oggetto di discussione. Il film, invece, così come il recente successo di CODA avvenuto proprio agli Oscar, potrebbe ottenere molto su più livelli.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.