I migliori attori che hanno interpretato Superman

Nel corso della sua storia, Superman ha conosciuto una serie di interpretazioni di grandissimo valore che, però, in alcuni casi sono state alternate a delle tipologie di film certamente non così tanto considerevoli. Il personaggio di Superman non è assolutamente semplice e, nell’immaginario collettivo, sono pochi gli attori che possono essere decisamente accomunati al personaggio in questione. Il supereroe ha conosciuto delle stagioni certamente incredibili, dettate da alcune prove di grandissimo valore e da attori di pregevole importanza. Per questo motivo, vale la pena sottolineare quali siano stati i migliori attori che hanno interpretato Superman nella loro carriera e che, per questo motivo, meritano assolutamente una grande menzione.

Nicholas Cage

Non è possibile osservare un Superman interpretato da Nicholas Cage semplicemente perchè non esiste; il clima di remake inaugurato da Tim Burton aveva portato il regista ad essere scelto per dirigere un nuovo film sul supereroe, a seguito del grandissimo successo dei Batman che erano stati diretti dal pregevole regista. Ovviamente, sarebbe stato necessario aspettarsi un Superman completamente diverso rispetto al “tutto muscoli” che molto spesso è stato proposto sullo schermo, e sicuramente Tim Burton avrebbe offerto una rivisitazione piuttosto onirica del film, così come ha abituato tutti i suoi fan.

Nicholas Cage era stato scelto per il ruolo di protagonista, mentre Kevin Spacey per l’interpretazione di Lex Lutor (ruolo che ha effettivamente ripreso all’interno della sua carriera); esistono soltanto pochi video che testimoniano quale sarebbe stata l’interpretazione del celebre attore statunitense, tra cui uno in grado di mostrare un Nicholas Cage indossare i panni kriptoniani. Si può soltanto immaginare quale sarebbe stato il risultato, ma allo stesso tempo non si può certamente dire che sarebbe stata un’interpretazione banale.

Tom Welling

Gli appassionati della serie Smalville ricorderanno sicuramente il volto iconico di Tom Welling che, nel corso della sua carriera, è spesso rimasto ancorato al suo personaggio di Clark Kent, non riuscendo mai particolarmente a emergere nel mondo del cinema e della televisione, fatta salva la sua interpretazione di Caino in Lucifer. Tornando al discorso Smalville, si tratta di un teen drama che ha ottenuto e riscosso un successo mondiale tra il pubblico adolescenziale e non solo, grazie alla possibilità di offrire un racconto pregno di elementi, riguardanti non soltanto il personaggio di Superman (che, di fatto, non viene mostrato mai se non alla fine della serie), ma anche e soprattutto a proposito di una serie di personaggi, episodi e tanto altro ancora.

Dalla presentazione di un cinico Lex Luthor fino agli amori di Clark Kent, passando per il personaggio di Lois Lane e per tutte le avventure nella cittadina di Smalville. Le stagioni della serie televisiva sono diventate iconiche e, per quanto Tom Welling fosse stato inizialmente scelto più per le sue qualità estetiche che per pregio recitativo, l’attore è stato in grado di maturare una grande maturità recitativa nel corso della storia della serie che, a posteriori, risulta essere piena di episodi da dimenticare, ma che nel complesso rappresenta sicuramente un marchio indelebile nella storia delle serie televisive.

George Reeves

L’interpretazione del ruolo di Superman, per George Reeves, doveva rappresentare il rilancio di una carriera iniziata sotto i migliori auspici (con interpretazioni di grande livello, tra cui quella in Via col vento), ma proseguita con una serie di insuccessi e di decadimento per quel che concerne celebrità e riconoscimento sul grande e piccolo schermo; l’attore, che non sembrava essere assolutamente calato per la parte del punto di vista estetico, aveva però un suo punto a favore, che gli rese possibile l’interpretazione di un ruolo di questo tipo: l’ironia, e la capacità di personalizzare un personaggio molto spesso reso in modo piatto e senza troppe caratterizzazioni dal punto di vista prettamente umano e caratteriale.

Questa capacità di rendere così dinamico il personaggio di Superman ha reso George Reeves protagonista di ben 7 stagioni e due generazioni del supereroe con il mantello. Il ruolo, ad un certo punto della sua carriera, lo tenne imprigionato in un’interpretazione quasi forzata e, soprattutto a causa di una profonda depressione, Reeves si tolse la vita.

Christopher Reeve

Il più grande attore che sia stato in grado di interpretare Superman è stato, senza dubbio, Christopher Reeve, attore, regista e produttore cinematografico statunitense che ha ottenuto una grandissima fama grazie al volto prestato all’eroe con il mantello. La fama è stata raggiunta con tutti i lavori che l’hanno visto protagonista, compresi tutti i sequel del grandissimo successo cinematografico di Superman, in grado di raggiungere l’apice della celebrità e del successo proprio grazie a Reeve. La sua fama è stata così tanto importante che l’attore non è diventato soltanto il volto più iconico che potesse essere accostato al supereroe, ma anche un ambasciatore di pace per gli scrittori cileni, durante gli anni che hanno interessato la politica di Pinochet.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.