Martin Scorsese elogia Pearl: “Dopo averlo visto ho avuto problemi a dormire”

Pearl Martin Scorsese elogia il film di Ti West, dichiarazioni del regista di Taxi Driver

Nel corso della sua storia, Martin Scorsese non ha soltanto contribuito a fare la storia del cinema attraverso le sue creazioni e i suoi pregevoli lavori di regia, ma anche in virtù di commenti, consigli, classifiche e altre tipologie di contenuto. Uno dei registi più importanti della storia del cinema, Scorsese ha saputo perfettamente restituire molto del suo immenso lavoro ad altri registi, attraverso un impianto critico sempre molto accentuato. Per questo motivo, non ci si stupisce se il regista di Taxi Driver e The Irishman abbia deciso di parlare di Pearl, nuovo film horror che Ti West ha diretto a distribuito alla fine del 2021. Gli elogi di Martin Scorsese hanno riguardato soprattutto la qualità della trama e il lavoro realizzato, tanto da aver affermato di aver avuto problemi a dormire dopo aver visto Pearl.

Le dichiarazioni di Martin Scorsese e l’elogio a Pearl di Ti West

Come è stato possibile osservare alla fine del 2021, il regista Ti West ha distribuito a sorpresa Pearl, un nuovo film che è stato in grado di riportarlo in auge dopo quanto osservato già con X – A Sexy Horror Story. La narrazione dell’antagonista di X è stata piuttosto improvvisa, nel mondo dell’industria musicale, per quanto in moltissimi abbiano apprezzato la realizzazione di Ti West, già ampiamente conosciuto per aver diretto i prodotti The House of the Devil, Cabin Fever 2 e V/H/S.

Tra gli estimatori del nuovo film di Ti West, Pearl, c’è anche Martin Scorsese, che ha avuto modo di parlare del prodotto cinematografico del regista elogiandone le caratteristiche e – soprattutto – sottolineando quali fossero i caratteri più importanti che gli hanno permesso di apprezzare il film. Da sempre molto critico con alcune tipologie di prodotto, Martin Scorsese ha invece destinato parole di grande stima al regista di Pearl, spiegando di non essere riuscito a dormire bene dopo aver osservato il suo film. Si tratta del migliore complimento possibile per un horror: «I film di Ti West hanno una certa energia che è molto rara di questi tempi, impreziosita da un puro, non diluito amore per il cinema. Lo percepisci in ogni frame. Prequel di X realizzato con un diametralmente opposto registro cinematografico (pensate ai melodrammi degli anni ’50 in color scope), Pearl sono 102 minuti di film selvaggio, affascinante, profondamente – e dico profondamente – disturbante. West e la sua musa infilano il coltello nel nostro petto e iniziano a rigirarlo. Sono rimasto incantato, poi disturbato, poi così turbato che ho avuto problemi a dormire. Ma non riuscivo a smettere di guardarlo».

Ti West: dopo X – A Sexy Horror Story e Pearl in arrivo un nuovo film della trilogia

La buona notizia, per Martin Scorsese e per tutti i fan di Ti West, è rappresentata dal fatto che quella inaugurata a X – A Sexy Horror Story e Pearl non si concluderà con i film precedentemente citati, ma potrebbe funzionare almeno come una trilogia; per quanto le intenzioni del regista non siano ancora state chiarite in tal senso, il teaser di MaXXXine è stato già mostrato al pubblico del Toronto Film Festival, che ha incoronato – come miglior film – The Fabelmans di Steven Spielberg, tra i favoriti agli Oscar del 2023. La narrazione riprenderà dal massacro del primo film, con Mia Goth unica sopravvissuta che cercherà di affermarsi in una particolarmente astrusa Los Angeles del 1980. Il nuovo film di Ti West va a completare idealmente una trilogia che include anche X – A Sexy Horror Story e Pearl.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.