Emmy Awards 2021, trionfano The Crown e Ted Lasso: la lista di tutti i vincitori

Emmy Awards 2021 lista dei vincitori The Crown Ted Lasso

Doveva essere una delle manifestazioni cinematografiche dell’anno e non ha assolutamente deluso nelle sue aspettative. Gli Emmy Awards del 2021 hanno segnato un grandissimo successo per diversi prodotti televisivi, in grado di ottenere non soltanto una incredibile risposta mediatica, in termini di fan, visualizzazioni e guadagni, ma anche una premiazione pregevole dal punto di vista prettamente critico. Gli Emmy Awards del 2021 hanno segnato il successo televisivo di una serie TV che, definitivamente, può essere definita come una delle realizzazioni migliori e meglio riuscite di sempre, The Crown. La serie televisiva che si basa sul racconto della famiglia reale inglese, attraverso una serie di costrutti, narrazioni, colpi di scena e dettagli che potevano essere ignorati dai fan, riesce ad essere capostipite di un grandissimo successo che viene costantemente rinnovato e riconosciuto. Accanto a The Crown, un’altra serie tv in grado di ottenere un grandissimo successo è stata Ted Lasso, che ha vinto lo scettro di migliore serie TV comica, insieme a tanti altri premi che hanno permesso alle due serie televisive sopracitate di dominare all’interno del contesto della manifestazione cinematografica. Non poteva mancare un riconoscimento anche per La regina degli scacchi, pregevole miniserie televisiva che ha permesso di rendere un gioco di nicchia come gli scacchi un successo mondiale, grazie soprattutto all’interpretazione magistrale di Ana Taylor-Joy che, inserita all’interno del contesto di una giovane scacchista di nome Beth Harmon, ha imperversato all’interno delle poche ma significative puntate della miniserie Netflix. Per questo motivo, risulta essere importante prendere in considerazione non soltanto le grandi vittorie ma anche tutti i vincitori in un contesto certamente importante come quello degli Emmy Awards 2021.

La cerimonia degli Emmy Awards 2021 e le grandi vittorie

La cerimonia degli Emmy Awards 2021 si è svolta, a differenza di quella del 2020 che è passata alla storia per la sua caratterizzazione di smart working (con la celebre vittoria di Zendaya a distanza e non solo), in presenza, con star che hanno avuto la possibilità di sfilare e mostrare i propri look e, soprattutto, con premi che sono stati consegnati direttamente ad attori e addetti ai lavori che hanno trionfato all’interno del contesto della manifestazione cinematografica e televisiva. I titoli che hanno dominato nel contesto degli Emmy Awards sono, sostanzialmente, The Crown e Ted Lasso, a cui si aggiunge quello di Omicidio a Easttown, che ha sorpreso un po’ tutti per le vittorie che si è aggiudicato.

Tuttavia, al di là dei singoli nomi e degli addetti ai lavori che successivamente saranno indicati, va sottolineato il grandissimo successo di Netflix, che, attraverso le sue produzioni o la distribuzione di alcuni prodotti televisivi, è riuscita ad ottenere ben 44 statuette. Si tratta di un ulteriore successo in grado di consolidare il grandissimo monopolio che la piattaforma di streaming ottiene, negli ultimi anni, nelle realtà cinematografiche e televisive, così come la fitta presenza di prodotti cinematografici Netflix nel contesto degli Oscar aveva dimostrato. Seconda piattaforma per numero di statuette ottenute è Hbo, consueta dominatrice dell’evento che ha ottenuto ben 19 statuette. La più grande delusione della serata è stata caratterizzata da WandaVision, prodotto di Disney+ che, per quanto avesse ottenuto ben 23 nomination in totale, ha ottenuto soltanto tre statuette.

La lista di tutti i vincitori agli Emmy Awards 2021

A questo punto, a titolo meramente riassuntivo, vale la pena citare quali siano stati tutti coloro che – tra attori e addetti ai lavori – sono stati in grado di aggiudicarsi una statuetta nel contesto degli Emmy Awards 2021. Il vincitore è indicato in grassetto rispetto agli altri nomi (o titoli) che concorrevano per la vittoria nella medesima categoria; la lista di tutti i vincitori agli Emmy Awards 2021 segue:

Miglior serie drammatica

The Boys
Bridgerton
The Crown
The Handmaid’s Tale
Lovecraft Country
The Mandalorian
Pose
This Is Us

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica

Uzo Aduba (In Treatment)
Olivia Colman (The Crown)
Emma Corrin (The Crown)
Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale)
Mj Rodriguez (Pose)
Jurnee Smollett (Lovecraft Country)

Miglior attore protagonista in una serie drammatica

Sterling K. Brown (This Is Us)
Jonathan Majors (Lovecraft Country)
Josh O’Connor (The Crown)
Rege-Jean Page (Bridgerton)
Billy Porter (Pose)
Matthew Rhys (Perry Mason)

Miglior serie comica

Black-ish
Cobra Kai
Emily in Paris
Hacks
The Flight Attendant
The Kominsky Method
Pen15
Ted Lasso

Migliore attrice protagonista in una serie comica

Aidy Bryant (Shrill)
Kaley Cuoco (The Flight Attendant)
Allison Janney (Mom)
Tracee Ellis Ross (black-ish)
Jean Smart (Hacks)

Miglior attore protagonista in una serie comica

Anthony Anderson (Black-ish)
Michael Douglas (The Kominsky Method)
William H. Macy (Shameless)
Jason Sudeikis (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Kenan)

Miglior attore in una miniserie, serie antologica o film tv

Paul Bettany (WandaVision)
Hugh Grant (The Undoing)
Ewan McGregor (Halston)
Lin-Manuel Miranda (Hamilton)
Leslie Odom, Jr. (Hamilton)

Miglior attrice in una miniserie, serie antologica o film tv

Michaela Coel (I May Destroy You)
Cynthia Erivo (Genius: Aretha)
Elizabeth Olsen (WandaVision)
Anya Taylor-Joy (La regina di scacchi)
Kate Winslet (Omicidio a Easttown)

Miglior miniserie

I May Destroy You
Omicidio a Easttown
La regina degli sacchi
The Underground Railroad
WandaVision

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica

Giancarlo Esposito (The Mandalorian)
O-T Fagbenie (The Handmaid’s Tale)
John Lithgow (Perry Mason)
Tobias Menzies (The Crown)
Max Minghella (The Handmaid’s Tale)
Chris Sullivan (This Is Us)
Bradley Whitford (The Handmaid’s Tale)
Michael K. Williams (Lovecraft Country)

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica

Gillian Anderson (The Crown)
Helena Bonham Carter (The Crown)
Madeline Brewer (The Handmaid’s Tale)
Ann Dowd (The Handmaid’s Tale)
Aunjanue Ellis (Lovecraft Country)
Emerald Fennell (The Crown)
Yvonne Strahovski (The Handmaid’s Tale)
Samira Wiley (The Handmaid’s Tale)

Miglior attore non protagonista in una serie comica

Carl Clemons-Hopkins (Hacks)
Brett Goldstein (Ted Lasso)
Brendan Hunt (Ted Lasso)
Nick Mohammed (Ted Lasso)
Paul Reiser (The Kominsky Method)
Jeremy Swift (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Saturday Night Live)
Bowen Yang (Saturday Night Live)

Miglior attrice non protagonista in una serie comica

Aidy Bryant (Saturday Night Live)
Hannah Einbinder (Hacks)
Kate McKinnon (Saturday Night Live)
Rosie Perez (The Flight Attendant)
Cecily Strong (Saturday Night Live)
Juno Temple (Ted Lasso)
Hannah Waddingham (Ted Lasso)

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film tv

Thomas Brodie Sangster (La regina degli scacchi)
Daveed Diggs (Hamilton)
Paapa Essiedu (I May Destroy You)
Jonathan Groff (Hamilton)
Evan Peters (Omicidio a Easttown)
Anthony Ramos (Hamilton)

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film tv

Renée Elise Goldsberry (Hamilton)
Kathryn Hahn (WandaVision)
Moses Ingram (The Queen’s Gambit)
Julianne Nicholson (Omicidio a Easttown
Jean Smart (Omicidio a Easttown)
Phillipa Soo (Hamilton)

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.