I migliori film di Robert Downey Jr.

Robert Downey Jr. rappresenta, di sicuro, uno dei volti più noti all’interno del panorama cinematografico contemporaneo. Al di là dei ruoli e delle interpretazioni, Robert Downey Jr. è considerabile come uno degli attori più pagati di sempre, secondo una classificazione di Forbes. È ovvio che la maggior parte degli spettatori riconoscano in Robert Downey Jr un’associazione con il personaggio di Iron Man, che, a detta dello stesso attore statunitense, in certi momenti è sembrato come una vera e propria forzatura per una carriera molto più ricca di ruoli e interpretazioni cinematografiche. Ecco, dunque, quali sono i ruoli che meglio hanno interessato l’attore statunitense, attraverso una considerazione dei migliori film di Robert Downey Jr.

Charlot

Il primo tra i migliori film di Robert Downey Jr. è Charlot, film del 1992 che vede la direzione di Richard Attenborough. Si tratta, chiaramente, di una pellicola incentrata sulla vita e sulla biografia di Charlie Chaplin, uno dei più grandi attori e cineasti che siano mai esistiti all’interno della storia del cinema. Per questo motivo, non era certamente semplice, per l’attore statunitense, confrontarsi con un ruolo di così tanto grande importanza e, allo stesso tempo, delicatezza. I film si basa sulla biografia romanzata di Charlie Chaplin, trattando di una infanzia tormentata e dei problemi della madre rinchiusa all’interno di un manicomio quando era ancora Infante.

Il film si concentra non soltanto sulla carriera cinematografica di Charlie Chaplin ma anche su tutti quei meccanismi di natura prettamente umana e personalistica che l’hanno riguardato, dalla maturità artistica ai cambiamenti nella sua personalità, passando per concezioni, pensieri e ideologie. Una chicca, all’interno del film, è dettata dalla presenza di Geraldine Chaplin, che interpreta la nonna del cineasta ma che, in realtà, e la figlia dello stesso. Per questo stesso film, Robert Downey Jr. ha ricevuto una nomination come miglior attore protagonista nell’ambito dei Premi Oscar del 1993, riuscendo ad aggiudicarsi una vittoria, nello stesso anno, nell’ambito degli Oscar britannici dei premi BAFTA.

Zodiac

Rispetto al precedente ruolo preso in considerazione con Charlot, Robert Downey Jr non è stato tra i protagonisti decisivi di Zodiac, film thriller del 2007 che vede la regia di David Fincher. Tuttavia, il suo ruolo è particolarmente importante sia ai fini dello svolgimento della trama, sia nel considerare un cast particolarmente importante all’interno del film, segnato soprattutto dalle presenze di Jake Gyllenhaal e Mark Ruffalo; la trama di Zodiac è chiaramente conosciuta non soltanto per un riferimento cinematografico ma anche per i libri, realizzati da Robert Graysmith, che sono stati dedicati al celebre serial killer che prese il nome di killer dello Zodiaco.

Si tratta, naturalmente, di alcuni dei crimini più cruenti e spaventosi che siano mai stati osservati all’interno degli Stati Uniti, e che hanno riguardato, in circa un decennio, la città di San Francisco. Per questo motivo, assume particolare rilievo l’interpretazione di ognuno degli attori impegnati all’interno del cast, tra cui lo stesso Robert Downey Jr. che, a differenza degli altri, ha avuto meno difficoltà nel entrare a far parte del cast ufficiale del film, interpretando il giornalista Paul Avery.

Scherlock Holmes

Ultimo tra i migliori film che meritano di essere considerati se si guarda alla filmografia di Robert Downey Jr. e se si vogliono indicare i migliori film in cui ha recitato l’attore e produttore cinematografico statunitense è, senza alcun dubbio, Sherlock Holmes. Si tratta di un film del 2009 che vede la direzione di Guy Ritchie, oltre che l’interpretazione di due attori di grandissimo livello e di conclamata caratura interpretativa, Robert Downey Jr. nei panni di Sherlock Holmes e Jude Law in quelli del Dottor Watson. Risulta essere scontato sottolineare quali sia il riferimento letterario per il film che ha avuto anche un sequel, uscito nel 2011, che prende il nome di Gioco di ombre.

Il film prende le mosse dalla Londra del 1890 e si occupa di scavare a fondo nelle dinamiche contestuali del tempo e, soprattutto, nel cercare di comprendere quali siano tutti i meccanismi che rendono Sherlock Holmes in grado di giungere alla soluzione sperata in ogni caso. L’interpretazione di Robert Downey Jr. riesce a offrire anche un taglio piuttosto irriverente e mordace ad una pellicola che è stata particolarmente apprezzata sia dai fan che dalla critica. A proposito dello stesso attore protagonista, in un primo momento era stato scartato, dal momento che fu ritenuto inadatto al ruolo.

Tuttavia, a seguito di alcuni colloqui realizzati con Guy Ritchie, Robert Downey Jr. è stato definitivamente incluso all’interno del cast, per quanto ci fossero problemi derivanti da un accento inglese piuttosto diverso rispetto a quello di Robert Downey Jr. e, soprattutto, altri problemi di natura anagrafica. Nel luglio del 2008 l’ingresso nel cast è stato definitivo, ma non è stato certamente l’ultimo dei problemi per un Robert Downey Jr. che ha avuto diversi incidenti sul set, che l’hanno portato anche ad essere ferito gravemente. In ogni caso, l’attore ha ricevuto un Golden Globe per essere stato il miglior attore in un film commedia o musicale nel 2010, mentre il film è stato nominato per la migliore colonna sonora di Hans Zimmer e la migliore scenografia di Sarah Greenwood e Katie Spencer.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.