Oscar 2021: la short list per il miglior film straniero passa da 10 a 15 film

Oscar 2021 film italiani in corsa, 25 film italiani in corsa per miglior film straniero
Fonte: 2aNews

Gli Oscar del 2021 conosceranno numerose novità, a proposito di tutti i cambiamenti che potranno essere osservati all’interno del sistema di votazione e di recepimento dei prodotti cinematografici; come già accennato in precedenza, la modifica sostanziale che avverrà nell’ambito delle votazioni per le categorie predisposte riguarderà diversi ambiti, a partire dalla tipologia di rapporto che ci sarà tra i prodotti per il grande schermo e le giurie predisposte alla votazione e alla nomina; una delle ultime modifiche che sono state pensate, a proposito degli Oscar del 2021, riguarda la tipologia di short list che verrà realizzata a proposito del miglior film internazionale. La short list è una microcategoria che compone il numero di film da cui saranno poi, successivamente, scelti i prodotti cinematografici oggetto di votazione e di nomina in occasione della notte del 25 aprile del 2020, in cui ci sarà la cerimonia degli Academy Awards 2021. Se la short list ha contato, negli ultimi anni, un numero pari a 10 film, questo stesso verrà straordinariamente aumentato a 15 per il 2021: ecco quali sono i film favoriti all’interno della categoria del miglior film internazionale. 

Come cambia la short list per gli Oscar 2021?

Tanti sono i cambiamenti che hanno investito la realtà degli Academy Awards 2021, e che porteranno a una sostanziale rivoluzione de, meccanismo di votazione, considerazione e nomina dei prodotti cinematografici presi in esame da parte delle determinate giurie predisposte; al di là dei requisiti tecnici, che sono già stati stabiliti in passato e che hanno rivoluzionato anche il meccanismo di fruizione dei contenuti affinché siano aderenti agli Oscar del 2021, i cambiamenti hanno riguardato la realtà dei prodotti per il grande schermo che, naturalmente, nel corso del 2020 non hanno potuto godere di un trattamento cinematografico tradizionale, date le sale da cinema chiuse e i meccanismi di produzione e ripresa differenti.

Per questo motivo, cambia anche la short list per gli Oscar del 2021, che potrà accogliere un numero maggiore di film che sono in lizza per il premio di miglior film internazionale, che premia il miglior prodotto cinematografico esterno alla produzione e alla realizzazione statunitense. Stando ai dati diffusi in tal senso, i film presentati in concorso per ottenere una nomina finale sono 93, e di essi soltanto 15 potranno essere scelti all’interno della short list, dopo che il numero è stato aumentato da 10 a 15 per esigenze tecniche e strutturali. Cambia anche la composizione della giuria, dal momento che questa stessa accoglierà alcuni nomi di grande importanza, come quelli di registi quali Susanne Bier e Larry Karaszewski.

I film stranieri favoriti per la vittoria dell’Oscar come miglior film internazionale del 2021

A questo punto, possono essere presi in considerazione tutti quei prodotti cinematografici che sono in lizza per ottenere la statuetta come miglior film internazionale del 2021; dei 93 film che sono stati proposti all’Academy Awards soltanto 15 sono quei film che possono essere inclusi all’interno della short list e, tra questi, naturalmente 5 sono oggetto di scelta e di nomination. Chiaramente, soltanto uno tra i cinque otterrà la vittoria come miglior film internazionale.

Il processo di selezione piuttosto complesso prenderà in esame diversi prodotti cinematografici che hanno già ottenuto successo in altre realtà, che hanno premiato questi stessi film con premi o nomination particolari: per questo motivo, è possibile comprendere quali siano i film stranieri favoriti per la vittoria dell’Oscar come miglior film internazionale del 2021.

Tra i film favoriti si guarda di buon occhio a Notturno, prodotto tutto italiano realizzato da Gianfranco Rosi e scelto tra gli oltre 20 prodotti cinematografici che sono stati sottoposti all’Academy; il film in questione è stato presentato con grande successo all’ultimo Festival di Venezia, ottenendo critiche più che semplicemente favorevoli e numerosi riconoscimenti anche in campo internazionale; per questo motivo, anche in virtù degli altri film con cui potrebbe competere per un inserimento nella short list, il film –  che ha già ottenuto una candidatura per la miglior fotografia ai Critics Choice Documentary Awards – potrebbe fare le fortune del mercato italiano che, dal punto di vista cinematografico, ha ottenuto grandissimi riconoscimenti con alcuni film che hanno fatto la storia; l’ultima statuetta, per l’Italia, c’è stata con Paolo Sorrentino e il suo pregevole La grande bellezza.

Particolarmente favorita è la Danimarca, con il film Another Round di Thomas Vinterberg che, sul campo internazionale, ha ottenuto un grandissimo successo dal punto di vista prettamente critico e relativo a certificazioni e riconoscimenti, quali 4 European Film Awards, per miglior film, regia, attore e script. Il film tratta di insegnanti che decidono di rivoluzionare la propria vita, testando gli effetti di uno stato di ebbrezza all’interno della loro condotta, e l’esperimento cinematografico è stato ben gradito dall’Academy, che quasi con certezza inserirà il prodotto all’interno della sua short list.

Ultima nota di merito va mossa per Wiren, film diretto da Ivan Tai-Apin, che tratta della difficile condizione di un ragazzo sordo, che si trova a combattere contro diverse forme di discriminazione che attanagliano la sua vita, nell’ambiente universitario, lavorativo e personale. Il film in questione rappresenta un prodotto del Suriname che, per la prima volta nella sua storia, ha presentato un prodotto cinematografico aderente alle direttive degli Oscar.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.