Spider-Man: No Way Home: tutti gli attori dei precedenti Spider-Man che torneranno nel nuovo film

Spider-Man: No Way Home: tutti gli attori dei precedenti Spider-Man che torneranno nel nuovo film

Il rilascio del trailer del nuovo film “Spider-Man: No Way Home” ha suscitato lo scalpore dei fan della trilogia prodotta dalla Marvel ed ha confermato la presenza di alcuni personaggi. Nonostante ciò, le voci su alcuni presunti ritorni in scena di altri attori all’interno di “Spider-Man: No Way Home” non si sono placate e, anzi, hanno diviso il pubblico tra coloro che ritengono ci sarà l’apparizione di leggendari personaggi del passato e coloro che, invece, sono alquanto scettici a riguardo. Il film, che secondo le dichiarazioni di Holland pare essere l’ultimo previsto dal suo contratto con la Marvel, promette comunque un’indimenticabile esperienza cinematografica, coinvolgendo il pubblico grazie a magnifici effetti speciali e colpi di scena in grado di causare stupore e nostalgia. Vale quindi la pena prendere in considerazione tutti gli attori dei precedenti Spider-Man che torneranno nel nuovo film.

Willem Dafoe, Norman Osborn / Goblin

Il ritorno più atteso è sicuramente quello di Goblin, iconico villain della saga di Sam Raimi. La prima volta che Willem Dafoe ha indossato l’armatura di Goblin è stata nel film “Spider-Man” uscito nel 2002. Nel film, Dafoe interpreta lo scienziato e ricco imprenditore Norman Osborn, padre di Harry, il miglior amico di Peter Parker. Le cose cambiano quando Norman, per riuscire ad ottenere l’egemonia industriale, fa arrestare un suo socio, il dottor Mendel Stromm, riuscendo a mettere le mani sulla sua formula sperimentale di potenziamento. La situazione sfugge di mano ad Osborn e il composto chimico diventa verde ed esplode sul suo volto. Norman acquisisce così capacità straordinarie e decade verso la follia, assumendo l’identità segreta di Goblin.

All’interno del nuovo trailer ufficiale di “Spider-Man: No Way Home” c’è anche Goblin e si sospetta che sarà proprio lui uno dei villain principali, alla guida della formazione dei Sinistri Sei proveniente dal multiverso.

Alfred Molina, Otto Octavius / Dottor Octopus

Un altro personaggio di cui è confermata la presenza in “Spider-Man: No Way Home” è il Dottor Octopus, già interpretato da Alfred Molina in “Spider-Man 2“, film uscito nel 2004. Otto Octavius è uno scienziato pazzo che riesce ad inventare un’armatura composta da quattro lunghi tentacoli meccanici che è in grado di controllare con la sua mente grazie a delle radiazioni che lo hanno colpito a seguito di un incidente; da quest’invenzione trae ispirazione per il nome di Octopus (in Italiano traducibile come “Piovra“).

Assieme a Goblin, il Dottor Octopus è considerato il più grande nemico dell’Uomo Ragno e si prospetta un suo glorioso ritorno in scena e, ovviamente, una nuova battaglia tra il supereroe e il cattivo.

Jamie Foxx, Max Dillon / Electro

Antagonista principale del film “The Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro” è Jamie Foxx che finalmente farà il suo ritorno nel nuovo film prodotto dalla Marvel. A confermarlo per primo è stato proprio l’attore nel mese di ottobre 2020. Electro, il cui vero nome è Max Dillon, era un ingegnere elettrico che, a seguito di un incidente sul lavoro avvenuto mentre tentava di riparare dei cavi difettosi, subì una mutazione che lo trasformò in una fonte di elettricità vivente. Nel film diretto da Marc Webb, Electro finisce per coalizzarsi contro Spider-Man insieme ad Harry Osborn, il quale – in seguito alla morte del padre – romperà il rapporto di amicizia con Peter Parker.

Oltre ad essere acerrimo nemico di Spider-Man, Electro è anche membro fondatore dei Sinistri Sei e leader degli Emissari del Male, una squadra di supercriminali.

Thomas Haden Church, Flint Marko / Uomo Sabbia

Membro dei Terribili Quattro e dei Sinistri Sei, l’Uomo Sabbia è l’antagonista principale del film “Spider-Man 3“, diretto da Sam Raimi. Conosciuto anche come Flint Marko e William “Bill” Baker, l’Uomo Sabbia ha alle spalle una storia difficile che ha inizio con l’abbandono da parte di suo padre e prosegue con episodi di bullismo nel corso della sua adolescenza. Le tormentate vicende lo condurranno verso la strada del crimine, fino a quando verrà catturato dalle forze dell’ordine e rinchiuso in prigione. Nel terzo film della saga di Raimi, Flint riesce ad evadere e a fuggire dalla polizia poter rivedere sua figlia, che è malata, e sua moglie, ma durante l’inseguimento è costretto a scavalcare una recinzione oltre la quale vi è un acceleratore di particelle rotante che cambia radicalmente la struttura molecolare di Marko trasformandolo in sabbia.

Anche la presenza di Thomas Haden Church nei panni di Flint Marko nel nuovo “Spider-Man: No Way Home” è stata confermata e i fan non sono più nella pelle all’idea di rivivere un altro leggendario scontro tra il villain e l’Uomo Ragno.

Rhys Ifans, Curt Connors / Lizard

L’attore Rhys Ifans assume i panni del dottor Curt Connors nel film “The Amazing Spider-Man” diretto da Marc Webb ed uscito nel 2012. Il dottor Connors è uno scienziato dedicato alla sperimentazione di un siero a base di DNA di lucertola con la quale spera di poter far ricrescere il suo braccio mancante. L’esperimento inizialmente sembra funzionare, ma poco dopo Connors inizia ad assumere le fattezze di una gigante lucertola umanoide e decide di rifugiarsi nelle fognature, all’interno del suo laboratorio. In seguito al bizzarro evento, Connors assumerà il nome di Lizard (traducibile in Italiano come “Lucertola”) e diventerà spietato nemico di Spider-Man.

L’ultimo attore di cui è stato confermato il ritorno in scena nel film Spider-Man: No Way Home è proprio Rhys Ifans che, ovviamente, riprenderà la maschera di Lizard.