Tick, Tick… Boom, Andrew Garfield: “Ecco che cosa farò se vincerò l’Oscar”

Tick, Tick... Boom, Andrew Garfield: "Ecco che cosa farò se vincerò l'Oscar"

Andrew Garfield è, senza alcun dubbio, una delle migliori sorprese nel contesto degli Oscar 2022. La sua pregevole interpretazione in Tick, Tick… Boom gli è valsa il Golden Globe 2022 come miglior attore protagonista, nomina che ha ottenuto anche nel contesto degli Academy Awards per quanto dovrà affrontare attori di grandissimo calibro, come Benedict Cumberbatch in Il potere del cane, che potrebbero strapparli la vittoria. Se la categoria di miglior attore protagonista è, storicamente, una delle più dibattute e combattute, in occasione del 2022 lo è ancor di più. Sono diversi gli attori presenti all’interno della rassegna e, allo stesso modo, tutti potrebbero giungere ad una vittoria che sarebbe assolutamente meritata. Dal suo canto, l’attore di The Amazing Spiderman ha parlato di quale sarebbe l’azione che compierebbe qualora riuscisse a vincere un Oscar. Una promessa sicuramente spettacolare che merita di essere approfondita.

Il ritorno in auge di Andrew Garfield nel 2021 e la nomination agli Oscar 2022

Il mondo del cinema è ricco di tendenze e, molte delle stesse, sembrano non avere un apparente valore. Andrew Garfield è un attore talentuosissimo che, nel corso della sua carriera, è stato in grado di accumulare prestazioni attoriali di grandissimo valore: tutti ricordano la sua interpretazione in The Amazing Spiderman e i più attenti citano, molto spesso, anche il ruolo importantissimo all’interno di The Social Network di David Fincher. Questi due ruoli servono, sostanzialmente, a definire una tendenza dell’attore, capace sì di accumulare prestazioni importantissime, ma non di ottenere un trasporto mediatico costante. The Amazing Spiderman, complice un insuccesso del film dettato soprattutto dal confronto con la trilogia di Sam Raimi, aveva fatto calare molto l’hype dell’attore, che ha saputo poi riprendersi al meglio nel corso della sua carriera.

La stessa stagionalità è quella che ha portato ad un’improvvisa rivalutazione dell’attore e dei due film in cui ha interpretato l’eroe mascherato. Sostanzialmente, l’uscita di Spiderman: No Way Home e il coinvolgimento di tutti e tre gli Spiderman all’interno dello stesso film è stata una mossa non soltanto capace di donare celebrità al prodotto cinematografico in questione, ma anche di destinare un seguito e una popolarità importantissime all’attore. Tradotto: in molti hanno iniziato a rivalutare The Amazing Spiderman, e a riguardarlo con un occhio differente; tutti coloro che l’avevano stroncato a prescindere dato il confronto con la trilogia di Sam Raimi hanno, in altre parole, destinato un valore differente ai film e all’attore nello specifico, considerando i prodotti per quel che sono e non in una logica di confronto.

Chiaramente, parte del grande successo di Andrew Garfield è stata determinata soprattutto dalla sua interpretazione in Tick, Tick… Booom! Il film musical gli ha dato la possibilità di ottenere il tanto ambito Golden Globe, oltre che una candidatura come migliore attore protagonista agli Oscar 2022. Nella rassegna in questione, Andrew Garfield dovrà confrontarsi con attori di grandissimo livello, come Benedict Cumberbatch, Will Smith, Javier Bardem e Denzel Washington che hanno, allo stesso modo, realizzato lavori di grandissimo valore.

La promessa di Andrew Garfield e le dichiarazioni dell’attore di Tick, Tick… Boom!

Le dichiarazioni di Andrew Garfield hanno sicuramente fatto discutere; l’attore ha parlato nel contesto di The Graham Norton Show, in presenza di Johannes Radebe, un ballerino professionista celebre per la sua partecipazione a Strictly Come Dancing. Il programma di ballo ha ispirato, tra gli altri, anche Ballando con le stelle, ma in patria è ancor più celebre per i suoi contenuti e per le sue caratterizzazioni. Insomma, vedere Garfield far parte di un programma di questo genere sarebbe sicuramente divertente da un lato e incredibile, soprattutto dal punto di vista mediatico, dall’altro.

Andrew Garfield ha parlato della possibilità di partecipare al programma televisivo, nelle vesti di ballerino, dopo che ha dovuto confrontarsi con la materia nel corso della sua interpretazione per Tick, Tick… Boom! Ciò ha suscitato sicuramente una grande apprensione tra i presenti, e per questo motivo l’attore si è subito ricreduto: la promessa dunque è valida, ma a condizione che vinca l’Oscar 2022. Insomma, vedere Garfield destreggiarsi in un programma simile caratterizzerebbe un motivo in più per volere la sua vittoria.

About the Author

Bruno Santini
Appassionato di musica, cinema e letteratura. Esperto articolista di news e attualità, specie per quanto riguarda il mondo del grande schermo.