hobbit3

lineaconfine2

prossimamente

registi

attori

trailer

poster

backstage

bannerrecensionihome2

Prev Next Page:
Big Eyes | Tim Burton
Un Natale stupefacente | Volfango De Biasi
St. Vincent | Theodore Melfi
Un gatto a Parigi | Jean-Loup Felicioli, Alain Gagnol
Big Hero 6 | Don Hall, Chris Williams
Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate | Peter Jackson
Neve | Stefano Incerti
La storia di Cino | Carlo Alberto Pinelli
Ma tu di che segno 6? | Neri Parenti
Jimmy's Hall | Ken Loach
The Rover | David Michôd
Un amico molto speciale | Alexandre Coffre
The Imitation Game | Morten Tyldum
Il ragazzo invisibile | Gabriele Salvatores
Pride | Matthew Warchus
Scemo e più scemo 2 | Peter Farrelly, Bobby Farrelly

lineaconfine2

A cura di Giulio Della Rocca, Riccardo Iannaccone e Francesco Bonerba

La serata del 28 aprile all’Alpheus (via del Commercio 36, Roma) ha aperto platealmente e gioiosamente la nona edizione di MArteLive con degli ospiti d’eccezione: Roy Paci & Aretuska e Tinturia… Il festival multi-artistico capitolino, per il secondo anno consecutivo, coinvolgerà altre città Italiane come Bologna, Bari, Milano, Napoli e Torino oltre ai circa 50 centri dove si stanno ancora svolgendo le selezioni. La partecipazione anche per quest’anno è stata massiccia con oltre 5.000 artisti iscritti ai concorsi delle 16 sezioni che compongono il festival. È stata solo la prima di sei magiche serate in cui più di 150 giovani artisti a sera si esibiranno dal vivo e in competizione tra loro tra musica, reading letterari, performance di teatro e danza, estemporanee di pittura e fumetti, fotografia, grafica, circo e cortometraggi, jam session e dijing, graffiti, moda&riciclo, artigianato… tutti in concorso per eleggere i migliori artisti che parteciperanno alla finale nazionale di giugno e che vedrà assegnare i premi segnalati su www.martelive.it

Dunque un vero paradiso per chi fa e ama l’arte, la creatività, il divertimento intelligente; una orgia di esperienze in una sola serata…

Non poteva mancare naturalmente la sezione Cinema, e per la proprietà transitiva SupergaCinema… Sono stati presentati quattro cortometraggi che rivelano un ottimo lavoro di selezione da parte degli organizzatori, e in particolare segnaliamo “Zero: Totem e Tv” di Giovanni Lupi e Yassmin Yaghmay il cui valore sperimentale lo avvicina alla Videoarte, e il poliziottesco d’autore “R.M.A. Rapina a mano armata” di Alessio Inturri.

 

Le opere in concorso...

 

1° serata

 

“R.M.A. Rapina a mano armata” di Alessio Inturri

 

Durata: 14’

 

Genere: azione

 

Sinossi: 31 dicembre. Forse oggi solo l’ultimo giorno di lavoro dell’anno. O forse no. Sei persone escono dalle loro case con in testa tutto quello che bisogna ancora sistemare in banca prima che l’anno finisca. Con uno straccio, con un computer, con una penna, con una pistola…

 

Biografia: Alessio Inturri lavora come regista e assistente alla regia. Ha lavorato in diverse fiction italiane tra le quali “Caterina e le sue figlie”, “Carabinieri”, “Cuore contro cuore"…

 

* * * * stelle

 

“Le abiure silenziose (autodafé n°5)” di S. Ker

 

Durata: 12’ 19”

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: la confessione di un uomo, tra sogno e realtà…

 

Biografia: S. Ker si diploma con lode nel 2008 in Regia cinematografica presso la NUCT-Cinecittà. Attualmente scrive e lavora come sceneggiatore.

 

* * * stelle

 

“Water Closet” di Renata Rendona

 

Genere: documentario

 

Sinossi: “… elevare al rango di opere d’arte oggetti di uso comune!” Sono le opere di Duchamp, l’ispirazione alla ricerca delle origini, degli aneddoti e delle particolarità di un oggetto da tutti usato, ma di cui nessuno parla. Documentario su una delle più geniali invenzioni dell’uomo che fa di tutti noi un popolo civile.

 

Biografia: Renata Rendona non si definisce una regista, il suo lavoro nasce dalla voglia di sperimentazione, dall’incessante curiosità e da un importante lavoro di squadra.

 

* * stelle

 

“Zero: Totem e Tv” di Giovanni Lupo e Yassmin Yaghmai

 

Durata: 7’

 

Genere: drammatico/sperimentale

 

Sinossi: un uomo, poi un bambino, poi di nuovo un uomo. Davanti allo specchio, davanti alla televisione. L’uomo cerca di liberarsi dalle ansie generate dal “ricatto della paura e dell’amore”. Deve prima liberarsi, però, dal timore che il potere cerca di incutergli e del senso di colpa che il rispetto delle regole familiari gli ha imposto quando era bambino. Solo allora l’uomo-bambino sarà libero. E ripartirà. Da zero.

 

Biografia: Giovanni Lupi è poeta, scrittore, pittore, si avvicina al video per cercare una sintesi tra le forme espressive in cui si è già inconsapevolmente avventurato. Come hobby fa l’avvocato. Yassmin Yaghmai, metà iraniana e metà romana, ha avuto il suo primo approccio col mondo del cinema autoprodotto con il corto “Zero: Totem e Tabù”. Ha frequentato la Scuola Romana dei Fumetti e L’Accademia di belle arti per poi iscriversi al Dams, all’università di RomaTre, continuando a coltivare la sua passione per il fumetto.

 

* * * * * stelle

 

2° serata

 

“Il ritorno, l’addio” di Sabastian Maulucci

 

Durata: 20’

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: Alex, tornato a casa, per la vendita della tenuta estiva di famiglia ritrova un mondo immobile fatto di ricordi e fantasmi. Il suo ritorno lo porterà a confrontarsi con la sua famiglia in crisi, con la fine della sua infanzia ed il tramonto di un’epoca.
Biografia: assistente alla regia al fianco di Sorrentino, corsi di regia diretti da Bellocchio. anno 2007 diplomato presso l'Act multimedia.

 

* stella

 

“Sdeng!” di Franco Diana

 

Durata: 12’

 

Genere: commedia

 

Sinossi: un giovane fumettista conosce una ragazza, e se ne sente irresistibilmente attratto, convinto di aver trovato la donna dei suoi sogni. Per una serie di coincidenze non la riesce a presentare al suo coinquilino che dubita della sua esistenza.

 

Biografia: Franco Diana nato a Napoli nel 1987. Dopo il diploma al liceo artistico di Napoli si è iscritto all'Università degli studi di Roma3, indirizzo Dams. "Sdeng" è il suo primo lavoro.

 

* * * stelle

 

"Con-Te-Si" di Nicola di Fiore

 

Durata: 5'

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: due amiche come d’abitudine comprano una dose di eroina e si appartano per farne uso… ma… questa volta c’è qualcosa di diverso.
Biografia: Nicola di Fiore ha realizzato numerosi cortometraggi tutti a costo zero. la passione e l'amore per il cinema sono alla base del suo lavoro.

 

* * stelle

 

“Ultima spiaggia” di Marco Danieli

 

Durata: 5’

 

Genere: commedia

 

Sinossi: Pur di passare l’eternità su di una bella spiaggia d’orata, a godersi il sole, e la brezza marina, tutti darebbero l’anima. Per uno strano scherzo del destino questo “privilegio” tocca invece al giovane Mauro, amante dello studio e nemico giurato di ogni genere di vacanza.

 

Biografia: Marco Danieli nato a Tivoli, ha vissuto molti anni a Perugia dove ha realizzato i primi cortometraggi e lavorato come regista, autore, montatore di produzioni televisive. Nel 2006 ha conseguito il diploma di regia presso il centro sperimentale di cinematografia.

 

* * * stelle

 

“Nessuno sa” di Alassandra Bruno

 

Durata: 10'

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: la routine solitaria di un bambino viene sconvolta dallo schianto di un incidente mortale. La sagoma di un cadavere tracciata sull’asfalto diventa nella sua immaginazione l’amico con cui condividere la solitudine delle sue giornate.

 

Biografia: Alessandra Bruno si è diplomata nel 94 all'accademia nazionale d'arte drammatica Silvio D'Amico. Ha lavorato in teatro fino al 1999. Lavora dal 2000 come aiuto regista in produzioni cinematografiche e televisive. Ha realizzato tre cortometraggi che hanno ricevuto riconoscimenti in festival nazionali e internazionali.

 

* * * * * stelle

 

3° serata

 

“Il velo” di Giuseppe Stasi

 

Durata: 2’ 44”

 

Genere: commedia

 

Sinossi: Velare, svelare, rivelare… dietro il velo che avvolge lo sguardo (di chi vede e di chi è veduto) spesso si celano verità di cui ignoriamo l’esistenza…

 

Biografia: Giuseppe G. Stasi, regista, crede fermamente nell’importanza del processo creativo che a suo parere ha spesso un efficace potere terapeutico. Dichiara che creare rappresenta “un modo per mettere definitivamente fine alle ansie, ai sovvertimenti, che le barriere della vita reale non sarebbero in grado di arginare. Creare vuol dire chiudere per sempre i conti con i propri fantasmi, sublimandoli a immagini spettacolose, condivisibili… vitali.”

 

* * stelle

 

“Ci vediamo presto” di Raffaele Manco

 

Durata: 29’

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: Rocco Miranda è un giovane, accompagna persone alla stazione. Gente sola che non ha nessuno da salutare, nessuno da lasciare, nessuno da cui ritornare. Un giorno Rocco viene arrestato perché accompagna, inconsapevolmente, uno spacciatore. Al commissariato racconterà la sua strana attività tra l’incredulità e la curiosità dei presenti. Il suo mondo, le sue esperienze, non serviranno a discolparlo, ma gli faranno aprire gli occhi sulla propria condizione di solitudine.

 

Biografia: Raffaele Manco è nato a Napoli nel 1982. Si è laureato presso l’Università di RomaTre in DAMS ed in Studi storici teorici e critici sul cinema e gli audiovisivi. Ha lavorato come assistente alla regia e alla produzione di spot, corti, film e documentari, tra cui la docu-soap “Cronisti di strada” di Gianfranco Pannone per Raitre. Inoltre è autore, regista e montatore di cortometraggi indipendenti, come “Cavalli di ritorno” finalista al Festival Young About di Bologna nel 2008. Lavora come autore, regista e attore anche per il teatro. “Ci vediamo presto” è stato finalista al Beinette Film Festival 2008. Il suo ultimo lavoro è il film-documentario “Una cosa importante da dire”, sull’apertura della discarica a Chiaiano di Napoli.

 

* * * * * stelle

 

“Una circostanza fortuita” di Emanuele Michetti

 

Durata: 13’

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: In un carcere dove l’alternativa alla detenzione è regolamentata dal caso, un uomo – sostenuto dai suoi riti quotidiani – si prepara ad affrontare un particolare evento. la storia è un pretesto per mettere risalto, attraverso simbologie, i meccanismi radicati all’interno di un qualsiasi sistema detentivo. Ma vuole anche proporre una fredda riflessione sull’esistenza umana dominata dalla fatalità del destino, dove il confine tra bene e male cessa di esistere.

 

Biografia: Emanuele Michetti, laureato in economia aziendale e diplomato in regia cinematografica, gestisce il laboratorio di regia presso alcune scuole elementari di Roma. In qualità di regista ha realizzato promo e trailer di e su videogiochi, spot, videoclip e cortometraggi. Ha collaborato due anni con la scuola di cinema Sentieri Selvaggi di Roma, in qualità di assistente/tutor di laboratorio di regia e montatore di documentari. Tra il 2004 e il 2008 ha realizzato dvd di spettacoli teatrali e di dibattiti/incontri, collaborato alla realizzazione di oltre settanta documentari e cortometraggi in qualità di montatore, aiuto regista ed operatore di ripresa e realizzato, come regista, 26 cortometraggi insieme ai bambini.

 

* * * stelle

 

“U’ sciroccu” di Marta Palazzi, Daniele Scali, Jacopo Lanza

 

Durata: 5’ 50”

 

Genere: animazione

 

Sinossi: Tre donne e tre vite diverse, Nuccia, Benita e Cetta, abitano la stessa casa ai margini di un villaggio nell’Italia del sud. Ormai avanti con gli anni le donne condividono luoghi a abitudini in un rassicurante sodalizio. All’improvviso la loro routine è spezzata dalla misteriosa apparizione di una mutanda da uomo in mezzo alla loro biancheria, mentre costante soffia il vento di scirocco.

 

Biografia: Jacopo Lanza, nato a Torino nell’83, Marta Palazzo, nata a Foggia nel ‘77 e Daniele Scali, nato a Locri nell’80, si diplomano in cinema d’animazione nel 2007 presso il Dipartimento animazione del Centro sperimentale di cinematografia – Scuola Nazionale di cinema nella sede del Piemonte. “U’ Sciroccu” è il loro saggio di diploma.

 

* * * * stelle

 

4° serata

 

“Bianco natale” di Mirko Urania

 

Durata: 20 ‘

 

Genere: commedia

 

Sinossi: La vigilia di Natale. Nonna Gianna e nonno Enzo consegnano il loro regalo a Nicola. Stanno uscendo per andare alla tombolata con gli amici. Il “nipotino” invece deve andare alla messa di mezzanotte, d’altronde è un bravo ragazzo. Sgrullo pensa a mangiare e Colussi si prende un bel raffreddore, ma cosa stanno facendo? Le strade di Torino sono addobbate a festa. Non vi preoccupate, sarà un Buon Natale se sarete stati buoni.

 

* * stelle

 

“Mors tuo letitia mea” di Pako Longo

 

Durata: 4’ 35”

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: Il cammino verso la fine. Un giovane, in procinto di compiere il passo fatale, perde la codardia necessaria ad uccidersi e trova una “ragione” per sopravvivere. Un modo di esistere comune a gran parte dell’umanità.

 

* * * stelle

 

“Sunrise” di Alessandro Tresa

 

Durata: 14’ 30”

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: La nascita di un figlio vista con gli occhi e il cuore del papà. Un evento vissuto da Sara e Andrea che si completa con la vita, gli anni, il trascorrere del tempo, attraverso l’amore tra Emilia e Diego. Il tempo cambia inevitabilmente le cose. Restituendo tutto ciò che ha tolto. Un amore si spezza, la nascita di un bambino e poi ancora l’amore che unisce un’altra coppia. E sarà una nuova alba. Sunrise una nuova alba, un nuovo giorno.

 

* * * stelle

 

“Pharmacon” di Alessandra Bianchi

 

Durata: 6’ Genere: drammatico

 

Sinossi: Una ragazza vive rinchiusa in una “realtà” dalla quale non riesce ad uscire, in cui ogni decisione presa può diventare un’arma a doppio taglio: una cura o un veleno.

 

* * stelle

 

“Cronaca di un rapimento” di Guido Tortorella

 

Durata 15’

 

Genere: commedia Sinossi: Graziana pretende una vita migliore ed è disposta a fare qualunque cosa per ottenerla, anche se si tratta di rapire Valentina Ragab, la figlia del suo datore di lavoro. Il figlio Michele decide di realizzare un video per la richiesta del riscatto.

 

* * stelle

 

“Preghiere” di Francesco Pirisi

 

Durata 13’

 

Genere: drammatico

 

Sinossi: Le vite, le anime ed i pensieri di quattro giovani umani (forse due coppie), si legano intrecciano e rincorrono in labirintici ed onirici paesaggi durante una qualsiasi giornata delle loro vite. Quasi senza parlare. Si sentono.

 

Biografia: Francesco Pirisi nasce a Nuoro nel 1980. Qui cresce e si diploma nel 2001 all’Istituto Magistrale; diplomato, successivamente, alla scuola di recitazione e regia NUCT di Cinecittà a Roma. Attualmente vive a Genova. “Preghiere” rappresenta l’opera prima con F-Art Produzioni.

 

* * * stelle

5° serata

“Il mio nome non è importante” di Emanuele Pisano

Durata: 7’ 30”

Genere: drammatico

Sinossi: un uomo, disabile, vive in casa da solo. Il suo scopo è guardar dalla finestra. Una bambina, nomade, vende rose rubate al cimitero. Ma ha in mente uno scopo che con cauta semplicità vuole raggiungere. Accomunati dallo stesso desiderio di godere della vita, ottengono la felicità, sfruttando le proprie forze.

Biografia: Emanuele Pisano è nato a Scordia (CT) nel 1988. Vive a Roma dove frequenta il secondo anno accademico presso il DAMS dell’Università di RomaTre. Ha realizzato undici cortometraggi, due videoclip musicali e un documentario; i suoi lavori sono stati selezionati e premiati in diversi festival nazionali. Nell’edizione 2008 dei David di Donatello con il cortometraggio “Pena. Esclusione di vita” vince il Premio Alice.

** stelle

“La faida 2: il ritorno” di Giorgio Galieti

Durata: 10’

Genere: commedia

Sinossi: Una pattuglia di finanzieri ferma un pullman di ragazzi per un controllo. Non sempre ciò che sembra è ciò che è…

Biografia: Giorgio Galieti è nato a Roma nel 1980. Nel 2007 ha conseguito la laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo. Nel 2003 dirige la casa di produzione indipendente DoctorMoviePosse con la quale ha realizzato, in qualità di produttore e regista, cortometraggi, documentari e spot pubblicitari.

*** stelle

“Un’ultima volta” di Rita Gatti

Durata: 13’

Genere: drammatico

Sinossi: la tromba delle scale è un vortice pronto ad inghiottire la ferita. Un taxi nella notte accoglie il dolore. Per un’ultima volta…

Biografia: Rita Gatti nata a Grottaferrata nel 1951 scrive sin dall’adolescenza poesie, fiabe e racconti. Ha ricevuto premi letterari per racconti e poesie. Nel 2001 debutta come autrice, attrice e regista teatrale, mettendo in scena commedie brillanti che trattano la realtà del mondo femminile. Per la sua commedia teatrale “Che fine ha fatto la mimosa’” vince il premio “9 Fiumi”. “Un’ultima volta” è il suo debutto come regista e sceneggiatrice di cortometraggi.

**** stelle

“Il cerchio e la botte” di Lorenzo Garbarino

Durata: 19’

Genere: commedia

Sinossi: Quanto si può dipendere da una persona? La particolare storia di Luigi e Leida ce lo dimostra. Scoprono infatti di essere molto legati, ma la loro dipendenza è addirittura fisica. Una riflessione parossistica sul rapporto di coppia, in cui la dipendenza verso il partner supera il proprio volere.

Biografia: Lorenzo Garbarino comincia ad interessarsi al cinema e a fare cortometraggi dall’età di quattordici anni. “Il cerchio e la botte” è il suo ultimo lavoro realizzato.

** stelle

“A bicycle trip” di Lorenzo Veracini, Nandin Nambiar, Marco Avoletta

Durata: 4’ 6”

Genere: animazione

Sinossi: Basilea, 19 aprile 1943: il chimico dottor Albert Hofmann torna a casa in bicicletta dopo una giornata di lavoro in laboratorio. L’episodio è diventato leggendario, associato alla scoperta degli effetti provocati sulla psiche umana dall’LSD. Il film racconta quel celebre trip, immaginando una psichedelica degli anni Quaranta fuori dal cliché e segue il tragitto fisico ed emotivo del protagonista nella percezione alterata dell’acido, dalle strade della tranquilla Basilea fino a un ricordo d’infanzia, con una punta di umorismo.

Biografia: Marco Avoletta nato a Canelli nel ’78, Nandin Nambiar nata a Torino nell’85 e Lorenzo Veracini nato a Volterra nell’80, si diplomano in cinema d’animazione nel 2007 presso il Dipartimento animazione del Centro sperimentale di cinematografia – Scuola nazionale di cinema nella sede del Piemonte. “A bicycle trip” è il loro saggio di diploma.

*** stelle

 

6° serata

 

"Il grande spettacolo" di Andrea De Sica

 

Durata: 15'

 

Genere: surreale

 

Sinossi: La nostra storia narra di un uomo, un "buono", uno che vive tranquillamente e felicemente con la moglie fino al momento del suo distacco dalla realtà, del suo impazzimento. Egli rimane folgorato da un'idea, da un'illusione, da una ballerina acrobata che non sapremo mai se esiste veramente o se è frutto della sua immaginazione, e si perde in un luogo della sua mente, o reale, che lo porta sulla via della perdita di quello che ha.

 

Biografia: Andrea De Sica, nato a Roma il 30 Dicembre 1981, è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università degli studi Roma Tre e al corso di Regia del Centro Sperimentale di Cinematogragia. E' stato assistente di Bernardo Bertolucci, Vincenzo Marra, Ferzan Ozpetek e Daniele Sigre. Ha diretto "Solo per oggi" (2005), "L'inferno sono gli altri" (2007) e "L'esame" (2007).

 

* * * * stelle
"L'uomo perfetto"
Durata 9'
Genere: drammatico
Sinossi: Cronaca di una liberazione attraverso il gioco, il recupero della gioia dell'infanzia attraverso la dimensione ludica.
Biografia: Ivano Fachin ha frequentato corsi di regia, scritto una fiction, insegnato regia in una scuola superiore, fatto l'aiuto regista in un film, e realizzato cortometraggi come regista e sceneggiatore. I suoi più importanti lavori sono Vox Rerum (2006), Giro di giostra (2007), L'uomo perfetto (2008) e Sunnyside (2008).
* * * stelle
"Senza titolo"
Durata: 3'
Genere: commedia
Sinossi: Ironico racconto noir di una rapina andata male, interamente girato con un telefonino Nokia.
Biografia: Gregory J. Rossi, laureato in DAMS e diplomato in produzione al Centro Sperimentale di Cinematografia, fonda nel 2005 la NeroFilm srl, con la quale produce il cult horror di Gabriele Albanesi "Il bosco fuori - The Last House in the Woods". Tra la fine del 2007 e l'inizio del 2009 scrive, produce e dirige "La trilogia dell'uomo". "Senza titolo" è il primo corto di questa trilogia.
* * * stelle
"Chat noir - rete di passione"
Durata: 6'
Genere: noir
Sinossi: Amore, intrighi, passione e tradimenti nell'era di Internet.
Biografia: Andrea Fazzini, nato a Giulianova nel 1974, è sceneggiatore, regista e autore. Nel 2004 fonda l'Associazione Verde matematico, con cui produce i suoi cortometraggi. Lavora attivamente come sceneggiatore, tra i suoi lavori "La squadra", "Camera cafè", "Buona la prima", "Saturday night live", "L'albero azzurro".
* * * stelle
"Maradona baby"
Durata: 10'
Genere: commedia
Sinossi: Il mondo di Accursio è piccolo come il suo cortile e grande come i suoi sogni e i suoi affanni di bambino: l'invidia per la sofella 'perfetta', il pallone, l'urgenza d'amore per una mamma che è allo stesso tempo vicina e irraggiungibile, come una Madonna, che lui cerca di conquistare con il suo talento di piccolo Maradona.
Biografia: Nino Sabella, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Bologna, frequenta nel 2001 il workshop in Fiction e Sceneggiatura diretto dal regista Enza Negroni. Dal 2005 collabora, come ricercatore audiovisuale, con la società di esercizio e produzione cinematografica "Vertigo srl". E' produttore esecutivo dello Sciacca Film Festival. Ha realizzao diversi cortometraggi, con "Maradona baby" ha ricevuto, nel maggio 2009 a New York, il prestigioso Spike Lee Awards come miglior cortometraggio del Babelgum Online Film Festival.
* * * stelle
"Pioggia (scherzo con brio)"
Durata: 3'
Genere: "iperrealismo urbano"
Sinossi: la pioggia e le persone. Come si fanno accorti i loro passi per non scivolare. Il loro modo di schermarsi con tessuti impermeabili e scivolosi, come forse si sentono più intimi in quelle capannine colorate che chiamano ombrelli o parapioggia. Per una volta non pariamocene, ma restiamo a guardarla.
Biografia: Damaso Perrotta regista, assistente al montaggio, ha collaborto con il gruppo AdMaiora a "Coffee and Cinema" realizzato all'interno del progetto 48 Hour Film Project 2008. Nello stesso anno realizza "Pioggia (scherzo con brio)".
* stella

approf

Carlo Verdone presenta a Roma la sua Cenerentola

Carlo Verdone presenta a Roma la sua Cenerentola

E' stata presentata oggi in anteprima alla stampa italiana Cenerentola, la favola musicata da Gioacchino Rossini, nella versione cinematografic...

Read more
Un Natale stupefacente | Lillo & Greg e Ambra Angiolini presentano il film a Roma [FOTO e VIDEO]

Un Natale stupefacente | Lillo & Greg e Ambra Angiolini presentano il film a Roma [FOTO e VIDEO]

E' stato presentato ieri alla stampa italiana, ed arriva oggi nei nostri cinema, Un Natale stupefacente, la nuova commedia di Volfango De Biasi (Com...

Read more
Jimmy's Hall | Intervista al regista Ken Loach

Jimmy's Hall | Intervista al regista Ken Loach

In occasione dell'uscita del suo ultimo film Jimmy's Hall, abbiamo incontrato e intervistato Ken Loach, uno dei più importanti e significativi regis...

Read more
Big Hero 6 | Flavio Insinna, Virginia Raffale e Moreno presentano il film a Roma

Big Hero 6 | Flavio Insinna, Virginia Raffale e Moreno presentano il film a Roma

E' stato presentato questa mattina alla stampa italiana Big Hero 6, il 54° classico Disney in uscita nei nostri cinema il prossimo 18 dicembre. La p...

Read more