71venezia

lineaconfine2

prossimamente

registi

attori

trailer

poster

backstage

bannerrecensionihome2

Prev Next Page:
Barbecue | Éric Lavaine
Quel momento imbarazzante | Tom Gormican
Liberaci dal male | Scott Derrickson
Mud | Jeff Nichols
Cattivi vicini | Nicholas Stoller
The Stag: Se sopravvivo mi sposo | John Butler
Walking on Sunshine |  Max Giwa, Dania Pasquini
Il fuoco della vendetta: Out of the Furnace | Scott Cooper
Colpa delle stelle | Josh Boone
Planes 2: Missione antincendio | Roberts Gannaway
Hercules: Il guerriero | Brett Ratner
Dragon Trainer 2 | Dean DeBlois
Chef: La ricetta perfetta | Jon Favreau
Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie | Matt Reeves
Romeo e Giulietta | Don Roy King
22 Jump Street | Phil Lord, Chris Miller

lineaconfine2

 In principio era la Singolar Tenzone …

 

430440 299602950102788_274212752641808_921422_772345670_nLa conquista della donna amata ha mosso per anni le penne di illustri scrittori ed ha tormentato i cuori di ancor più uomini valorosi; ora, con la modernità e le nuove tecnologie, si dice che le cose siano andate peggiorando, anche se altri pensano il contrario."Non ci sono più gli uomini di una volta...", nemmeno le donne non sono più le stesse, ma c’è sempre un gran numero di persone che stoicamente lotta per conquistare una persona conosciuta chissà come, chissà quando, ma nondimeno assolutamente importante.
Il film di McG Una Spia non Basta parla proprio di questo, con l’esagerazione distintiva che ha reso inconfondibili i lavori del regista di Chalie’s Angeles.

Commedia (75%) e azione (25%) si intersecano abilmente regalando un film leggerissimo, quasi etereo, dove si ride e si pensa il giusto per risollevarsi da una giornata di ordinaria follia. Ovvero poco.

Il grosso del lavoro è affidato a due degli attori più interessanti della nuova scena cinematografica, ossia Tom Hardy e Chris Pine: il primo prossimo antagonista del Batman di Christopher Nolan nel ruolo di Bane in Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno mentre il secondo è ben presente a tutti gli appassionati di Star Trek per aver impersonato il giovane Capitano Kirk nel reboot diretto da J.J. Abrams.
Due attori dal curriculum fumante che dimostrano le proprie abilità di forte adattamento e versatilità in questa divertente commedia: dato che il tema del film è la scelta dell’uomo perfetto, tra i due attori noi scegliamo il massiccio, fisicamente ed attorialmente, Tom Hardy, che nonostante il suo metro e 75cm risulta piccino piccino accanto a Pine che lo stacca di ben 9 cm. L’inglese giganteggia come al solito in recitazione e metamorfismo, discostandosi molto dalla precedente occasione in cui interpretava una spia nell’osannato La Talpa, abbandonando oltre al buffo parrucchino anche i toni drammatici.

Nel ruolo della donna contesa, Lauren, troviamo la “blonde symbol” Reese Witherspoon, contesa si, ma non propriamente la tipica donna per cui uccidere (come Uma Thurman o Charlize Theron, ad esempio). Con la sua aria svampita e sempre tra le nuvole, l’attrice celebre per La rivincita delle Bionde ben interpreta la bambolina inconsapevolmente in balia di questi maschiacci. A darle man forte bisogna notare la presenza di Chelsea Handler, irriverente showgirl di un talkshow Americano molto seguito, che rende alla perfezione il ruolo dell’amica consigliera senza peli sulla lingua al limite del gretto.

A differenza di quanto capita di solito, abbiamo omesso di raccontarvi la trama trasferendone il compito al video introduttivo con i 9 minuti di preview. Questa non è una casualità, in quanto essendo un film estremamente leggero, la sceneggiatura e il soggetto sono veramente del peso di una piuma: basti pensare che la missione che vede i due agenti operativi si sviluppa complessivamente in 15 minuti totali per tutto il film.

Per quale motivo bisognerebbe andare a vedere quindi Una Spia non Basta al cinema? Oltre per il piacere di staccare la spina del cervello, abbracciando un badile di pop corn e godersi una simpatica commedia, molto importante è il fattore suono. Orecchio di riguardo alla colonna sonora che vede accostati più di una volta due brani fortemente diversi ma che assumono un’importanza comica significativa: Sabotage dei Beastie Boys e di Smooth Operator di Sade. Energia pura il primo, sensualità grezza il secondo, questi due brani entrano diverse volte in scena quando i due amici si danno battaglia in presenza della donna contesa simboleggiando il punto di vista del maschio in azione: quando l’attenzione è concentrata su Lauren, Sade echeggia nell’aria, ma appena si manifesta l’occasione per tendere al nemico/amico un colpo basso (una freccia al bromuro, far partire l’allarme anti incendio durante una scena a lume di candele, ecc ecc) il riff di basso pesantemente distorto di Sabotage, brano dal titolo quanto mai adatto, torna a rombare nella sala cinematografica.

                                                                              

Una Spia non Basta difficilmente potrà spiantarla con l’accerchiamento di blockbuster (Allen da una parte e The Avengers dall’altra) che avrà nelle sale ma sicuramente è un titolo valido per una serata divertente con gli amici.

 

Seguiteci su Facebook e su Twitter.

Giovanni Villani

approf

Top 10 | I dieci draghi (dei film) più famosi

Top 10 | I dieci draghi (dei film) più famosi

In occasione dell'uscita di Dragon Trainer 2 (clicca qui per leggere la nostra recensione), non poteva mancare una Top 10 che passasse in rasse...

Read more
Planes 2: Missione antincendio | Intervista ai doppiatori italiani del film

Planes 2: Missione antincendio | Intervista ai doppiatori italiani del film

È stato presentato a Roma, al St. Regis Hotel, Planes 2: Missione antincendio, seguito di Planes, che sarà distribuito dalla Disney nelle nostre sal...

Read more
Planes 2: Missione antincendio | Intervista al regista Roberts Gannaway e al produttore Ferrell Barron

Planes 2: Missione antincendio | Intervista al regista Roberts Gannaway e al produttore Ferrell Barron

È stato presentato a Roma, al St. Regis Hotel, Planes 2: Missione antincendio, seguito di Planes, che sarà distribuito dalla Disney nelle nostre sal...

Read more
Michael Bay e il ritorno dei Transformers

Michael Bay e il ritorno dei Transformers

Nel 2007 esce Transformers, il primo degli ormai quattro film ispirati ai giocattoli e alle serie animate di produzione nippo-americana (Hasbro e Ta...

Read more